Lega Volley Femminile, nell’anticipo della quarta giornata Novara vince il match spettacolo con Busto: 3 a 1 per la squadra di Barbolini!

L’esultanza delle ragazze della Igor Gorgonzola Novara (Foto Lega Volley Femminile)

Novara. Turno infrasettimanale di campionato, ed al Pala Igor Gorgonzola (davanti a 1.800 spettatori) va in scena l’anticipo della quarta giornata di campionato. Barbolini (ancora senza gli opposti) sceglie Chiara di Iulio (anche per rafforzare e dare equilibrio nella fase di ricezione e difesa) nella diagonale con la palleggiatrice Hancock, insieme a Vasileva e Courtney in banda, Chirichella e Veljkovic al centro, libero Sansonna. Lavarini (senza Leonardi, operata al mignolo) manda in campo la Unet E-Work Busto Arsizio con il libero Wang Simin, la diagonale Orro / Lowe, Bonifacio e Washington al centro, Herbots e Gennari in banda. Primo set. Il muro e la difesa delle padrone di casa fanno la differenza e consentono l’allungo (17-10) che sembra decisivo. Busto però non molla: trova nell’insperato aggancio sul 21 pari,  il sorpasso con il muro di Karsta Lowe sulla connazionale Megan Courtney  (23 a 22) e poi il set point con l’errore al servizio di Hancock (che si rifarà con gli interessi nei parziali successivi): 24-23. Alla pipe di Vasileva risponde quella di Herbots: 25 a 24 per le ospiti ed altro set point. Veljkovic prima, e Vasileva in contrattacco poi, regalano il primo set point a Novara. Herbots lo annulla; Courtney in pipe ne guadagna un altro e la ricezione di Busto regala con un errore (sul servizio di Chiara Di Iulio) il punto che decide il parziale: 28 a 26 per Novara. Secondo set. Parziale che si gioca sul filo dell’equilibrio sin dalle battute iniziali. Novara va avanti di due (14-12), ma un contrattacco di Lowe apre la serie di quattro punti consecutivi che portano la squadra di Lavarini al più tre: 17-14. Veljkovic spezza la serie (17-15) delle ospiti, aprendo quella al servizio di Hancock che trova tre ace (di cui due consecutivi – il primo con l’aiuto del nastro) prima che il pallonetto di Veljkovic restituisca un margine di sicurezza alle padrone di casa: 20-17. Ma Busto non molla e, grazie una gran difesa di Simin, agguanta la parità a quota 21, poi, con l’errore di Vasileva, trova il set point: 24-23. La schiacciatrice bulgara si rifà subito dopo (24-24); Gennari in parallela trova il 25-24, ma stavolta è Chirichella ad annullare il set point. Gennari ne conquista un altro in diagonale (26-25) ma Courtney lo annulla trovando il mani fuori. A segno Herbots e Veljkovic (27-27), poi Di Iulio da il set point a Novara con un gran muro su Karsta Lowe. Herbots pareggia: 28-28. Vasileva attacca out, ma il video check “vede” le mani di Lowe: 29-28 per Novara; set point: ma Di Iulio manda in rete il pallonetto: 29-29. Primo tempo di Chirichella: 30-29; poi, al termine di un’azione e prolungata, su palla staccata, Lowe attacca out: 31-29 e due a zero Novara. Terzo set. Hancock (ancora con l’aiuto del nastro) trova l’ace in apertura. Lowe pareggia e si scatena Gennari, con un muro e due contrattacchi che valgono il 4-1 iniziale in favore delle ospiti. Due ace di Hancock, però riportano Novara in parità: 12-12. La battuta di Gennari mette in crisi la ricezione della squadra di Barbolini e consente ad Herbots di chiudere a rete 16:14. L’attacco out di Vasileva regala tre set point alle ragazze di Busto. Chirichella annulla la prima, Vasileva la seconda (23-24). Novara avrebbe l’opportunià del pareggio, ma Courtney attacca fuori: 25 a 23 e match (tirato) che si riapre. Quarto set. Il quarto parziale si apre con il primo tempo di Veljkovic e prosegue con il turno in battuta di Hancock, che genera prima il punto di Chiara Di Iulio, il contracco di Courtney e poi il muro (sempre di Di Iulio, particolarmente ispirata nel fondamentale): 4 a 0 in avvio. La pipe di Gennari ferma la serie della pallaggiatrice di Novara. Poi, con l’ace di Orro ed il contrattacco di Lowe, la formazione di Stefano Lavarini ritrova l’immediata parità: 4-4. Novara riallunga di nuovo: (muro di Cortney su Washingon): 11-7. Busto (però), punto dopo punto, riaggancia le padrone di casa con Gennari a quota 17, poi mette la testa avanti grazie all’attacco out di Vasileva: 20-19. L’ennessimo ace di Hancock rimette avanti Novara, che poi contrattacca con Veljkovic: 22-20. L’invasione di Lowe vale tre match point consecutivi: 24-21. Herbots salva il primo (22-24), poi Vasileva (top scorer con 25 punti) chiude sul 25-22 un match tanto intenso quanto spettacolare. Nelle file di Novara sono 17 i punti per Veljkovic, 12 per Courtney, 10 per Hancock (con 8 ace a referto!) e Chirichella, 9 per Chiara di Iulio (di cui 5 muri punto). Per la formazione di Lavarini, 23 punti di Lowe, 18 di Herbots, 15 di Gennari, 14 di Washington (con 6 muri vincenti a referto), 9 di Bonifacio, 4 di Alessia Orro. (Dati Lega Volley Femminile)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...