LVF, Scandicci non muore mai: trascinata da Pietrini e Stysiak, rimonta Monza e si prende la terza vittoria in trasferta al quinto set!

Elena Pietrini in attacco (Foto Facebook Savino del Bene Volley Scandicci)

Cinisello Balsamo. Al Salvador Allende la Saugella Monza esordisce nella sua casa temporanea per ospitare la Savino del Bene Scandicci. Due squadre in cerca di risposte dopo un avvio stentato ed al di sotto delle rispettive aspettative. Massimo Dagioni schiera le padrone di casa con la diagonale Skorupa / Ortolani, con Mari Paraiba e Orthmann in banda, Heirman e Danesi al centro, libero Parrocchiale. Mencarelli sceglie la diagonale Malinov / Stysiak (subito in campo al posto di Sloetjes), Stevanovic e Kakolewska al centro, Lucia Bosetti e Samantha Bricio in banda, libero Enrica Merlo. Primo set. Batte Skorupa, Bricio riceve sulla testa di Malinov che cerca la fast di Stevanovic: la centrale serba, però, attacca out, salvo rifarsi subito dopo. Inizio con tanti errori da parte di entrambe le formazioni. Tra le cose belle, in ricostruzione, un’alzata di Lucia Bosetti da seconda linea per l’attacco di Stysiak da posto quattro (3-3). La pipe è lo schema che funzione meglio dalle parti di Scandicci (a segno con Bricio, unico punto per lei nel set, e Stysiak), mentre Ortolani è la cassaforte sicura della Saugella. Dopo un avvio con le padrone di casa avanti nel punteggio, due potenti contrattacchi di Stysiak consentono alla squadra di Mencarelli di mettere la testa avanti, ma il turno al servizio di Ortolani ribalta subito la situazione: l’ace ed i due successivi muri di Heirman e Skorupa (entrambi su Kakolewska) portano Monza sul più quattro (15-11). Scandicci recupera un primo break con il muro di Stysiak sulla pipe di Ortolani (13-15); un’altro grazie all’attacco out in diagonale di Orthmann (15-16). Le ospiti costruiscono l’opportunità del pareggio in contrattacco, ma non concretizzano, ed al termine dello scambio più spettacolare del set è Serena Ortolani a mettere giù il pallone che tiene dietro la squadra di Mencarelli: 20 a 18. Dagioni inserisce Squarcini per il turno in battuta che decide il parziale: Stysiak commette un errore in attacco prima di subire il muro di Ortolani su un tentativo di pallonetto, Bricio commette un’invasione ed infine l’ace che vale sei set point (24-18). Kakolewska annulla il primo, Stysiak il secondo dopo un miracolo di Merlo su una diagonale di Mari Paraiba, ed il terzo grazie ad una alzata in bagher di Merlo: 21-24. Ma è troppo tardi per la rimonta. Skorupa si affida a Serena Ortolani che non tradisce e chiude sul 25 a 21.  Secondo set. Sestetti confermati. La battuta di Lucia Bosetti mette in difficoltà Mari Paraiba in ricezione consentendo a Bricio di chiudere il punto a rete; poi Orthmann attacca out: 2 a 0 per le ragazze di Mencarelli. Monza però pareggia subito grazie al muro di Anna Danesi su Bricio (2-2). Ace di Orthmann: 5 a 3. Mencarelli, come nel finale del primo parziale, inserisce Milenkovic per Bricio, ma Anna Danesi ferma anche lei: 6 a 4. Muro di Heirmann su Stysiak: 7 a 5. Scandicci non riesce a finalizzare in contrattacco, Monza si: Ortolani firma così da seconda linea il primo allungo del set (8-5). Le ospiti però riescono a rientrare subito, grazie alla battuta di Kakolewska (un ace) che mette in crisi la ricezione di Paraiba (8 pari). Ancora in difficoltà Monza in ricezione, con Orthmann deve attaccare un pallone staccato e lo fa mettendolo fuori, prima che il contrattacco porti le ospiti sul più due (12-10). Ci pensa ancora Ortolani a pareggiare con un pallonetto di prima intenzione che mette fuori gioco la difesa di Scandicci, e poi a trovare in contrattacco il nuovo vantaggio: 14-13. Sorpassi e contro sorpassi: muro di Stysiak su Mari Paraiba: 15 a 14 per la Savino del Bene. La brasiliana si rifà poco dopo in contrattacco: 17 a 16 per la Saugella. Entra Elena Pietrini per Lucia Bosetti e trova subito il pareggio con il mani fuori: 17-17. Muro di Heyrman su Stysiak: 18-17, poi un grandissimo attacco in parallela di Pietrini entrata subito in partita: 18 pari. Squarcini per Heyrman al servizio. Miracolo di Ortolani sulla diagone di Stysiak ed Orthmann mette giù un pallone staccato: 20 a 19 per Monza che poi allunga dopo l’attacco out di Pietrini: 21-19. Mencarelli cambia la diagonale: dentro Sloetjes e Carraro. Stevanovic interrompe la serie di Monza, ma il pallonetto di Ortolani e l’attacco out di Milenkovic ridanno tre punti di vantaggio alle padrone di casa (23-20). Il primo punto di Sloetjes in parallela ed il successivo contrattacco (sempre dell’opposto olandese) rimettono Scandicci in corsa: meno uno (22-23). Nella fase caldissima Skorupa si affida ancora ad Ortolani che attacca da posto quattro e conquista il set point: 24-22. Ancora Sloetjes accorcia con il mani out su Paraiba: 23-24. Scandicci avrebbe anche la palla della parità in contrattacco ma Serena Ortolani ferma a muro Milenkovic e chiude il parziale: 25-23. Terzo set. Mencarelli conferma Pietrini, mentre rientrano Malinov e Stysiak. Si parte con un’azione lunghissima chiusa dall’attacco out di Orthmann, poi due contracchi consecutivi di Pietrini ed il muro di Stysiak su Ortolani: 4 a 0 per la Savino del Bene in apertura. Il primo punto della Saugella è di Orthmann (1-4). Pietrini (cercata con continuità da Malinov) dimostra il suo talento anche con il pallonetto (5-1). Muro di Stevanovic (7-3) su Paraiba, sostituita subito dopo da Meijners. Monza recupera un break grazie all’attacco out di Milenkovic (5-7), ma un muro di Malinov su Heyrman e quello di Stevanovic su Danesi ristabiliscono le distanze: 11-7. Poi il turno in battuta di Stysiak spacca il set: ace e contrattacco (14-8), muro di Stevanovic su Ortolani (15-8), Isabella Di Iulio prende il posto di Skorupa, altro ace di Stysiak, ed errore di Mejners: 17-8. L’ace di Ortolani dimezza lo svantaggio (13-18), Monza recupera fino al meno due (18-20) grazie alla serie di Josephine Obossa (due ace) e torna a crederci, ma la solita Stysiak attacca il pallone del 23-20 prima di chiudere con due ace consecutivi: 25-20 e match riaperto. Quarto set. Dagioni rimanda in campo Skorupa e Paraiba. Mencarelli lascia in campo Cardullo, entrata nel finale del terzo set per Merlo. Stysiak apre il quarto set e poi contrattacca dopo uno scambio lungo con la diagonale stretta: 2 a 0 per le ospiti in avvio. Muro di Pietrini su Ortolani: 6 a 2. Monza non ha la brillantezza dei primi due parziali: la serie di Stysiak spezza anche il quarto set: con l’ace porta Scandicci a doppiare le avversarie (16-8), poi Stevanovic mura Orthmann e firma il massimo vantaggio: 17-8 (più nove). Milenkovic in pallonetto conquista il set point (24-14); chiude Kakowleska con un muro su Paraiba: 25-14; si va al tie-break. Quinto set. Ace di Milenkovic su Orthmann, poi un grandissimo contrattacco di Pietrini: 2 a 0 Scandicci. Ancora Pietrini con un conttrattacco in parallela: 5-2. L’ace di Ortolani riporta le padrone di casa a meno uno: 5-6. Muro di Malinov su Paraiba: la Savino del Bene va al cambio campo avanti 8 a 5. Muro di Ortolani su Kakolewska: la Saugella si riporta a menu uno (9-10). Stysiak va a segno con la diagonale stretta, Ortolani non trova le mani del muro e Scandicci torna a più tre: 12-9. Il contrattacco di Pietrini (14 punti per lei a fine partita) vale quattro match point: 14-10. Il terzo è quello buono: la chiude Stysiak (MVP), in pipe, fissando il punteggio sul 15-12. La panchina infinita di Scandicci produce la terza rimonta esterna in altrettante trasferte giocate. Decisivo il contrattacco, con la squadra di Mencarelli lucida nell’affidarsi alle sue attaccanti di palla alta (Pietrini e Stysiak) per concretizzare le opportunità. Top scorer Stysiak con 34 punti (la migliore di Monza è la capitana Ortolani con 21). Muri: 13-12 per Scandicci. Ace: 7-7. Gli altri risultati. E’più Pomì Casalmaggiore – Zanetti Bergamo 3 a 2 (25-17, 25-22, 24-26, 20-25, 15-13; top scorer Rossella Olivotto con 24 punti – per Casalmaggiore la migliore è Popovic a referto 19 volte). Reale Mutua Chieri – Il Bisonte Firenze 0 a 3 (21-25, 23-25, 22-25; top scorer Amber Rolfzen con 14 punti – per Firenze la migliore è Nwkalor a  referto 13 volte); Banca Valsabbina Brescia – Bosca S. Bernardo Cuneo 3 a 0 (25-18, 27-25, 25-23; top scorer Camilla Mingardi con 23 punti). Bartoccini Fortinfissi Perugia – Lardini Filottrano 2 a 3 (26-24, 25-21, 13-25, 23-25, 13-15; top scorer è Rosamaria Montibeller con 35 punti – per Filottrano la migliore è Anna Nicoletti a referto 19 volte). Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Imoco Volley Conegliano 2 a 3 (22-25, 25-21, 18-25, 25-21, 13-15; top scorer Alexa Gray con 26 punti – per Conegliano la migliore è Kimberly Hill a referto 19 volte). (Dati Lega Volley Femminile). 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...