Lega Volley Femminile, nel big match della sesta giornata Conegliano vince su una orgogliosa Novara: 3 a 1 per le pantere con 32 punti di Egonu al Pala Igor!

L’esultanza delle ragazze della Imoco Volley Conegliano (Foto Facebook Imoco Volley)

Novara. Ad una settimana dalla sfida di Supercoppa Italiana che le vedrà affrontarsi il prossimo 16 novembre nell’evento clou di inizio stagione all’Allianz Cloud di Milano, Igor Gorgonzola Novara ed Imoco Volley Conegliano, protagoniste assolute della passata stagione, si sfidano per il vertice della classifica. Tre i punti di vantaggio per la formazione di Daniele Santarelli (6 successi in altri match disputati – anticipi compresi – 5 per 3 a 0 più quello di Caserta al tie break), che sta recitando il copione assegnato ad inizo stagione, anche grazie al pronto inserimento della ex di turno, Paola Egonu, subito integrata nel nuovo sistema di gioco. Situazione completamente diversa per Novara, che spera di recuperare il prima possibile quella Jovana Brakocevic chiamata a sostituire Egonu e fino ad ora mai in campo per l’infortunio al ginocchio in pre season, che fin qui ha fatto di necessità virtù, trovando nella difesa un punto di forza di assoluto valore. Si gioca al Pala Igor Gorgonzola, davanti a 3.650 spettatori. Senza coach Barbolini (reduce da un intervento programmato e perfettamente riuscito di natura cardiaca che ha comportato qualche giorno di riposo), Davide Baraldi (vice allenatore) conferma il sestetto che settimana scorsa ha espugnato Scandicci in rimonta, con la diagonale Hancock / Di Iulio, Vasileva e Courtney in banda, Chirichella e Veljkovic al centro, libero Sansonna. Daniele Santarelli risponde con la diagonale Wolosz / Egonu, Hill e Sylla in banda, Folie e De Kruijf al centro, libero De Gennaro. Primo set. Le pantere dell’Imoco strappano subito nella prima metà del set (7-4; 15-8). Novara non incide al servizio e con ricezione perfetta Wolosz dirige l’orchestra su un’amonia perfetta, senza stonatura alcuna, permettendosi anche, nel caso, l’attacco di seconda, come quello che vale il 18 a 11. Sul 17-23 si rivede in campo Mlkar che, dopo un buon servizio cui segue il contrattacco Igor (18-23) trova l’ace: 19-23. Un’invasione delle padrone di casa a muro vale il set point per le ospiti (24-19). Kimberly Hill attacca out due volte consecutive cercando (senza trovarle) le mani del muro (21-24). Wolosz si affida quindi alla ex di turno Paola Egonu che (con il nono punto personale del set) chiude in pipe: 25-21. Secondo set. Wolosz continua ad appoggiarsi con grande continuità ad Egonu: l’opposto della nazionale attacca out il primo pallone del secondo parziale, ma si rifà subito pareggiando e contrattaccando: 2 a 1 per le pantere in avvio. Novara però ritrova muro e difesa: con il contrattacco di Vasileva la Igor trova così il primo break di vantaggio nel match: 5 a 3 per le padrone di casa. Conegliano ricuce con l’errore in attacco di Courtney (7-7). Match più equlibrato. Contrattacco di Egonu (13 a 11) che poi però manda out la diagonale stretta (13-13): Novara controsorpassa e ritrova il break di vantaggio con l’errore in attacco di De Kruijf (15 a 13). Santarelli chiama time out, ma Conegliano continua nella (sorprendente) serie degli errori: pestata di Egonu da seconda linea e Novara allunga (16-13). Ace di Vasileva: 19-15. Sul turno di servizio di De Kruijf le pantere recuperano due break con Egonu ed Hill (18-19) e poi trovano la parità a quota 20 con il muro su Veljkovic. Contrattacco Vasileva: 23 a 21 Novara. L’incredibile difesa di Hancock su Egonu finisce direttamente nel campo di Conegliano e vale il set point (24-21). Egonu annulla il primo in attacco, De Kruijf il secondo con il muro su Vasileva (23-24). Baraldi chiama time out ed al rientro in campo chiude Veljkovic: 25 a 23. Pesano sul punteggio i tanti  (troppi) errori delle ospiti. Terzo set. Muro di Chirichella su Folie (3-2). Errore di De Kruijf che angola troppo il primo tempo: 5 a 3 Igor. Vasileva attacca out la diagonale: 5 pari. Un miracolo difensivo di Sansonna consente il contrattacco a Veljkovic (9-7). Sylla al servizio mette in difficoltà la ricezione di Novara: contrattacco di Egonu e nuova parità a quota 11. Miracolo di Moki De Gennaro sul tocco di seconda di Hancock: contrattacco di Sylla e l’Imoco torna avanti (15-14). Veljkovic tenuta a muro: contrattacco di Egonu (17-15). Ancora Egonu trova il più tre (19-16), poi trova l’ace del 23 a 19 che segna il parziale. L’attacco di Hill da posto quattro vale il set point (24-20). L’americana sbaglia il servizio (21-24), Veljkovic annulla un altro set point con il muro sulla fast di De Kruijf (22-24). Gran battuta di Hancock che vale la free ball: contrattacco di Veljkovic e Novara torna a meno uno (23-24). Sylla non chiude, Courtney ha tra le mani il contrattacco della parità ma trova l’asta: 25 a 23 per le pantere. Quarto set. Avvio aggressivo di Conegliano con Wolosz al servizio che mette in difficoltà la ricezione di Novara: contrattacchi di Folie e Sylla, attacco out di Courtney, contrattacco di Egonu, attacco out Vasileva e l’Imoco scappa subito: 5 a 0 in avvio. Il muro di Courtney sul contrattacco di Egonu interrompe la serie (1-5). Di Iulio recupera un break (3-6), Hill lo riconquista (8-3) e l’Imoco trova il massimo vantaggio subito dopo un errore in attacco delle padrone di casa (9-3). Baraldi cambia la diagonale inserendo Morello e Mlakar. Contrattacco di Egonu (13-5) e muro di De Kruijf su Chirichella: pantere a più 9 (14-5). Novara ha un sussulto con Il turno di servizio di Mlakar, che prima mette in difficoltà la ricezione di Conegliano (10-16), poi permette il contrattacco di Courtney (11-16) e la chiusura a rete di Vasileva di prima intenzione (12-16). Ci pensa però la solita Egonu a rimettere in moto l’Imoco (17-12). Sylla attacca all’incrocio delle righe e trova il match point (24-17). Dopo il primo tempo di Veljkovic (18-24) chiude Raphaela Folie: 25 a 18. Prestazione mostruosa di Egonu che in quattro set va a segno 32 volte; 17 i punti di Folie, 15 per Sylla, Hill 13, De Kruijf 8, Wolosz 1. Per Novara Vasileva va a segno 13 volte, Courtney 12, Veljkovic 11, Chirichella 10, Di Iulio 6, Hancock 2, Mlakar 4, Gorecka 1. Ace: 4 a 3 Conegliano (che però ha anche sbagliato di più: 14 a 5). Muri: 7 a 5 Conegliano. Gli altri incontri. Saugella Monza – Lardini Filottrano 3 a 0 (25-21, 25-18, 25-23; top scorer Giulia Angelina con 14 punti; per Monza sono 12 quelli a referto di Serena Ortolani e Floortje Meijners). Banca Valsabbina Millennium Brescia – E’più Pomì Casalmaggiore 1 a 3 (27-25, 20-25, 19-25, 24-26; top scorer Camilla Mingardi autrice di 20 punti – la migliore di Casalmaggiore è Cuttino con 20, Caterina Bosetti ne mette a segno 16). (Dati Lega Volley Femminile)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...