Lega Pallavolo Serie A, quinta giornata: Vettori trascina Trento (3 a 1 contro Piacenza)! Civitanova (a Verona) e Modena (contro Latina) vincono e restano a punteggio pieno!

Luca Vettori in azione (Foto Lega Pallavolo Serie A)

Trento. Il secondo turno infrasettimanale di campionato è teatro della quinta giornata della massima serie. La Itas, che fin qui ha lasciato per strada un solo punto (nell’ultimo turno di campionato contro Verona), tra le mure amiche della BLM Group Arena (con 2.902 spettatori presenti), cerca il quinto successo consecutivo. Angelo Lorenzetti lascia a riposo Kovacevic e si affida alla diagonale Giannelli / Vettori, con Russell e Cebulj in banda, Lisinac e Candellaro al centro, libero Grebennikov. Gardini (senza l’ex Nelli infortunato) risponde schierando la Gas Sales Piacenza (reduce dal primo successo in campionato contro Vibo Valentia) con la diagonale Cavanna / Fei, Kooy e Berger in banda, Stankovic e Krsmanovic al centro, libero Scanferla. Primo set. Apre le danze il primo tempo di Stankovic. Cambio palla fluido per entrambe le formazioni che viaggiano punto a punto fino al contrattacco di Vettori: 9 a 7 per i padroni di casa. Muro di Vettori su Fei (11-8), contrattacco di Russell: l’Itas allunga (12-8). Piacenza recupera due break con Dragan Stankovic: muro sulla pipe di Cebulj (12-14), ace (15-16) e poi pareggia a quota 17 con un contrattacco in pipe. Time out di Lorenzetti e Trento riparte. Primo tempo di Lisinac al rientro in campo e Russell subito dopo riprende il break in contrattacco (19-17), poi Lisinac va ancora a segno fermando a muro Kooy (20-17). Russell chiude a rete dopo l’errore in ricezione di Piacenza sulla battuta di Giannelli e Trento mette in cassaforte il parziale (22-17), che si chiude con il primo tempo di Candellaro: 25 a 20 per gli uomini di Angelo Lorenzetti. Secondo set. Sestetti confermati. Il primo punto è di Russell. Muro di Vettori su Kooy (3-2), Fei attacca out (4-2) e Cebulj contrattacca: 5 a 2 per l’Itas che prova ad allungare subito. Ace di Vettori (7-3), che nella successiva azione prima difende e poi va segno in contrattacco: 8 a 3 per i padroni di casa. Gardini chiama time out ma la musica non cambia. Vettori al servizio mette ancora in crisi la ricezione di Piacenza: free ball che Russell concretizza in pipe (9-3). Muro di Candellaro su Fei (11-5). Gardini manda in campo Botto per Kooy. Piacenza prova a rientrare e con il muro su Lisinac si porta fino al meno tre (15-18), che diventa meno due dopo l’ace di Stankovic (18-20). Vettori risolve una situazione complicata a rete (21-18), poi trova l’ace che ipoteca il parziale (22-18). Il pallonetto in pipe di Cebulj vale il set point (24-20). Chiude Russell (servito da Vettori): 25-21 e due a zero Itas. Terzo set. Torna in campo Kooy che in pipe mette giù il primo pallone del parziale. Ace di Stankovic: 3 a 1 per gli uomini di Gardini in avvio. Due contrattacchi consecutivi di Berger (7-3), Vettori attacca in rete un pallone staccato e Piacenza vola a più cinque: 9-4. Trento recupera due break con la serie al servizio di Cebulj: ace (7-10) e contrattacco di Russell (8-10). Il servizio di Kooy mette in crisi la ricezione dei padroni di casa: Berger concretizza la free ball (15-11). Lorenzetti manda in campo Kovacevic per Russell ma un errore in attacco del serbo regala a Piacenza il massimo vantaggio: più sei (21-15). Russell rientra in campo, ma, nonostante un muro di Vettori su Fei (19-23), non c’è più spazio per tentare la rimonta. Kooy trova il mani out che vale il set point (24-19) e Krsmanovic chiude il parziale con il muro su Cebulj: 25-19 e la Gas Sales riapre la partita. Quarto set. Memore della parziale rimonta subita da Verona pochi giorni fa, Trento entra in campo determinata a chiudere i giochi. Muro di Russell su Fei (2-0), invasione degli ospiti (4-1), muro di Vettori: 5 a 1 Itas in avvio. Gardini chiama time out. Al rientro, l’invasione di Kooy regala ai padroni di casa il massimo vantaggio: più cinque (6-1). Vettori in contrattacco trova il mani fuori (13-7), poi il gran servizio di Russell vale la free ball che Lisinac trasforma nel nuovo massimo vantaggio Itas: più sette per la squadra di Lorenzetti (14-7). Ace di Giannelli (20-13). Sul 21-14 Sosa Sierra prende il posto di Cebulj e fa il suo esordio in campionato. Muro di Lisinac su Botto (entrato nel finale): 23-14. L’ace di Russell vale il match point (24-14); Sosa Sierra chiude in contrattacco con la parallela da posto quattro: 25-14. Per l’Itas è il quinto successo in altrettanti match disputati in questo avvio di campionato. Top scorer un inarrestabile Luca Vettori (a segno 21 volte); 18 punti per Russell, 16 per Cebulj, 11 per Lisinac, 3 per Candellaro, 1 per Giannelli e Sosa Sierra. Il migliore di Piacenza è Kooy con 14 punti; Stankovic ne mette a segno 12 (di cui 3 ace). Ace: 5 a 4 Trento. Muri: 8 a 5 Trento. Gli altri risultati. Leo Shoes Modena – Top Volley Latina 3 a 0 (25-22, 25-14, 28-26; 4.236 spettatori al Pala Panini; top scorer Anderson con 15 punti, Zaytsev e Bednorz ne mettono a segno 14). Calzedonia Verona – Cucine Lube Civitanova 0 a 3 (22-25, 16-25, 19-25; top scorer Juantorena con 20 punti). Vero Volley Monza – Consar Ravenna 3 a 1 (17-25, 25-20, 25-19, 25-22; top scorer Kurek con 29 punti). Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 0 a 3 (14-25, 22-25, 25-27; top scorer Miskevich con 18 punti). Domani: Kioene Padova – Sir Safety Conad Perugia. Riposa: Allianz Milano. (Dati Lega Pallavolo Serie A)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...