Lega Pallavolo Serie A, posticipo della quinta giornata: Leon sale ancora in cattedra e Perugia (3 a 1 a Padova) ritrova il successo in campionato!

L’abbraccio dei giocatori della Sir Safety Conad Perugia (Foto Lega Pallavolo Serie A)

Padova. Posticipo della quinta di campionato e quarta partita per la Kioene (a riposo nel terzo turno) che, dopo la sconfitta all’esordio contro Modena, ha infilato due vittorie da tre punti (contro Vibo e Sora) e vuole continuare la striscia positiva davanti ai suoi tifosi. Perugia, reduce dalla sconfitta di Civitanova, ha bisogno di iniziare a correre in campionato per non perdere ulteriore terreno dal terzetto di testa (Lube, Leo Shoes, Itas). Per i padroni di casa, Baldovin (ancora senza l’infortunato Randazzo) sceglie la diagonale Travica / Hernandez, Ishikawa e Barnes in banda, Polo e Volpato al centro, libero La Fuente. Heynen risponde schierando la Sir Safety Conad con la diagonale De Cecco / Atanasijevic, Leon e Lanza in banda, Podrascanin e Russo (al posto dell’infortunato Ricci) al centro, libero Colaci. Si gioca alla Kioene Arena davanti a 2.329 spettatori. Primo set. La ricezione perfetta di Lanza sul servizio di Ishikawa consente a De Cecco di giocare il primo tempo con Podrascanin (1-0), poi Atanasijevic ferma a muro Barnes: 2 a 0 Perugia. Barnes si riscatta firmando il pareggio in contrattacco (2-2), generato da un muro di contenimento dei padroni di casa su Leon. L’ottimo servizio di Barnes viene difeso da Perugia direttamente nella metà campo di Padova che sfrutta la free ball con il primo tempo di Volpato (6-4). Una costante in queste prime battute è l’utilizzo dei centrali sia da parte di Travica che di De Cecco. Muro di Russo su Ishikawa: Perugia torna avanti (7-6) e poi allunga con i contrattacchi di Atanasijevic e Lanza (9-6). Altro muro di Russo su Ishikawa: 11-7. il servizio di De Cecco viene difeso direttamente verso la metà campo di Perugia: Leon chiude di prima intenzione a rete (15-10). Muro di Podrascanin su Polo e la Sir trova il massimo vantaggio: più sei (16-10). Gli uomini di Baldovin accorciano (13-17), ma il muro di Russo su Hernandez ristabilisce le distanze (19-13). Padova non ci crede più e gli uomini di Heynen gestiscono senza problemi il finale. Podrascanin conquista il set point (24-16), Leon chiude in pallonetto: 25-17 per la Sir Safety Conad. Secondo set. Contrattacco in primo tempo di Volpato (2-0), attacco out di Atanasijevic: 3 a 0 Padova in avvio. Contrattacco di Ishikawa (7-3) a cui segue un altro errore di Atanasijevic che vale il massimo vantaggio per la Kioene: più cinque (8-3). Perugia recupera un break con il muro di Leon su Barnes (5-9). Padova non ci sta e con l’ace di Ishikawa si porta a più sei (11-5), che diventa più sette con il muro di Volpato su Atanasijevic: 14 a 7. Heynen cambia la diagonale inserendo Zhukouski per De Cecco e Plotnytskyi per Atanasijevic. Leon attacca out la parallela, nuovo massimo vantaggio per Padova: 18 a 10. E’ di Ishikawa il punto (25-19) con cui la Kioene pareggia il conto dei set. Terzo set. Atanasijevic viene contenuto, Hernandez contrattacca (1-0). Ace di Hishikawa: 2 a 0 Padova in avvio. Dopo il cambio palla, il servizio di Leon mette però in crisi i padroni di casa permettendo a Perugia di ribaltare (3-2) e di prendersi il break con l’ace: 4 a 2 per la Sir. Primo tempo out di Polo: 9 a 6 Perugia. Barnes recupera un break (9-10), Atanasijevic lo riconquista (13-10) e poi con l’ace regala il massimo vantaggio alla Sir: 15 a 11. Nervosimo sotto rete: rosso a Travica ed Atanasijevic (18-15). Si riparte con l’ace di Ishikawa: Padova accorcia a meno due (16-18). Lanza viene tenuto, contrattacco dei padroni di casa con il pallonetto di Ishikawa (20-21). Problemi in ricezione per Padova sulla battuta di Russo, Ishikawa non può forzare e Leon in contrattacco prima trova il set point (24-21), poi chiude il parziale: 25 a 21 per la formazione di Heynen che torna avanti. Quarto set. Leon apre le danze, il muro umbro su Barnes vale il primo break di vantaggio: 4 a 2 Sir. Padova pareggia con il muro di Volpato su Podrascanin (4-4). Gli ospiti si riprendono il break con uno straordinario attacco di Leon da seconda linea: 8 a 6. Ace di Atanasijevic (11-8). Hernandez attacca fuori (14-10). Due ace consecutivi di Leon scavano il solco decisivo regalando a Perugia il nuovo massimo vantaggio: più sei (18-12). L’errore al servizio di Hernandez dà a Perugia sei match point (24-18), e Zhukouski (entrato nel finale) chiude con l’ace: 25 a 18 per la Sir Safety Conad che torna così al successo in campionato. Top scorer Wilfredo Leon (devastante negli ultimi due parziali) con 23 punti a referto; Atanasijevic va a segno 15 volte, Lanza 14, Podrascanin 10, Russo 6, Plotnytskyi, Tath e Zhukouski 1. Nelle file di Padova il miglior realizzatore è Hernandez (a segno 18 volte); Ishikawa realizza 15 punti, Volpato 10, Barnes 9, Polo 3, Travica 2. Ace: 8 a 3 Perugia. Muri: 9 a 4 Perugia. (Dati Lega Pallavolo Serie A)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...