Champions League, Conegliano soffre due set e mezzo, rimonta e si fa raggiungere dal Vasas Obuda Budapest, poi dilaga nel tie break: 3 a 2 per le pantere!

L’esultanza delle ragazze della Imoco Volley Conegliano (Foto CEV)

Villorba. La rincorsa di Conegliano alla Champions League parte dal PalaVerde. Avversario della prima giornata del girone D, le ungheresi del Vasas Obuda Budapest. Con lo sguardo rivolto però anche al campionato (domenica è in programma il big match con Scandicci), Daniele Santarelli lascia inizialmente spazio alle seconde linee, schierando l’Imoco con la diagonale Gennari / Sorokaite, Enweonwu e Geerties in banda, Botezat e Ogbogu al centro, libero Fersino. Primo set. Avvio equilibrato con cambi palla regolari, fino al pari 6. Poi, le difficoltà in attacco (un pallonetto in rete e due murate subite da Sorokaite) delle pantere consentono alle ungheresi di realizzare un parziale di sette punti consecutivi (dal 5-6) che le porta a condurre 12 a 6. Fuori Enweonwu, Botezat e Gennari, dentro Egonu, De Kruijf e Wolosz (con Sorokaite in banda). Il primo tentativo in fast di De Kruijf è però murato (7-13) e Conegliano non riesce a rientrare: l’attacco di Egonu viene difeso, e la riscostruzione delle magiare porta le ospiti al massimo vantaggio: più 7 (17-10). L’Imoco ha un accenno di reazione, inizia a toccare di più a muro ed a difendere: Egonu servita in bagher da Fersino e poi Geerties (sempre in contrattacco) portano le ragazze di Santarelli a meno tre (14-17). L’ace di Kjelstrup, però, ristabilisce le distanze (21-14). Un altro ace delle ospiti (stavolta di Dekany) vale il nuovo massimo vantaggio: più otto (23 a 15). L’errore al servizio di Ogbogu vale sette set point consecutivi (24-17). De Kruijf annulla il primo (18-24), poi, sul turno al servizio di Egonu, le ungheresi prima attacano out (19-24), vengono quindi fermate a muro da De Kruijf (20-24) e poi attaccano il pallone in rete (21-24). Egonu difende un pallonetto, ma in contrattacco Sorokaite spedisce fuori il tentativo in diagonale stretta. Il primo set è delle ospiti: 25 a 21. Secondo set. Santarelli conferma il sestetto che ha terminato il set precedente, con la sola eccezione di Hill al posto di Geerties. E’ proprio il muro della statunitense a regalare il primo break di vantaggio alle pantere (6-4). Attacco out di Egonu in pipe: 7 pari. Le ungheresi sorpassano grazie al servizio (8-7) e poi allugano grazie ad un attacco a rete generato da un muro su Ogbogu. Ancora Egonu spreca in contrattacco il pallone della possibile parità angolando troppo il colpo, e Conegliano resta a meno due (9-11). Paola si riscatta però al servizio: due ace consecutivi valgono l’aggancio (13-13) ed il sorpasso (14 a 13). Un altro gran servizio di Egonu genera una free ball che Hill concretizza nel punto del più due: 15 a 13 per l’Imoco. Ma le ungheresi non mollano, e grazie a due muri consecutivi su De Kruijf ed all’errore diretto di Hill tornano avanti: 17 a 15. Primo tempo in rete delle ospiti e le pantere agganciano a quota 18; è invece in campo quello di Ogbogu che, in contrattacco, riporta avanti le padrone di casa: 19 a 18. il servizio di Wolosz mette in crisi la ricezione magiara; il contrattacco di Egonu vale il più tre: 22 a 19. Gran battuta di Sorokaite: free ball che Hill non spreca attaccando il pallone del set point (24-21); poi L’Imoco chiude il parziale a muro: 25 a 21. Terzo set. Egonu dà il via alle ostilità (1-0), ace di Wolosz (3 a 0), contrattacco di Sorokaite (4-0), ace di Wolosz (5 a 0), due contrattacchi consecutivi di Egonu (7-0), ace di Wolosz (8 a 0), contrattacco di Ogbogu (9-0), attacco out delle ospiti: 10 a 0 per le pantere in avvio e parziale già ipotecato. Il coach del Vasas inizia a pensare al set successivo e cambia la diagonale. Muro di Ogbogu: 12 a 1. Ace di Hill: 17 a 5. Due contrattacchi consecutivi di Egonu: 22 a 7. L’ace di Sorokaite vale quindici palle set (24-9). Chiude Ogbogu: 25 a 10 per l’Imoco in un parziale senza storia. Quarto set. Ace di Ogbogu (3 a 2). Il primo break, al termine di un’azione prolungata, è firmato a muro da Wolosz: 6 a 4 per le pantere. Ancora Wolosz a muro firma il più tre (9-6). L’Imoco spreca qualche opportunità in contrattacco, ma è perfetta nel cambio palla, riuscendo a mantenere i tre punti di vantaggio, almeno fino al contrattacco di Dekany, che riporta le ospiti a meno uno (16-17) ed all’ace di Gymes che pareggia a quota 17. Conegliano si riprende un break di vantaggio con Ogbogu (19-17), ma le magiare agganciano ancora le padrone di casa grazie al servizio di Dekany (20-20). Momento cruciale del match. Egonu attaccca out la diagonale: set point per il Vasas Obuda Budapest (24-23). Ogbogu non chiude in primo tempo e, dopo qualche scambio, Dekany chiude il parziale e porta le ungheresi al tie break: 25 a 23. Quinto set. Dopo il punto di Egonu, errore in attacco delle ungheresi: 2 a 0 per l’Imoco in avvio. Muro di Wolosz (5-2), contrattacco di Egonu (6-2) che poi va al servizio e mette a segno due ace consecutivi (8-2), prima che Wolosz aggiorni il tabellino con l’ennesimo muro personale: 9 a 2 per le pantere che scavano così il solco decisivo. Contrattacco di Hill (12-3), punto a rete di De Kruijf (13-3) ed ace di Hill che vale undici match point consecutivi: 14-3. Chiude Paola Egonu sul 15 a 4 per una Imoco altalenante, a tratti in difficoltà, a tratti devastante. Top scorer Egonu, autrice di 28 punti; 17 sono i palloni messi a terra da Ogbogu, 14 da Hill, 13 da Wolosz, 7 da De Kruijf, 6 da Sorokaite, 2 da Geerties, 1 da Enweonwu e da Gennari. Per le ospiti la migliore è Kostelanska (autrice di 16 punti), seguita da Dekany (14) e Kjelstrup (14). Ace: 12 a 6 Conegliano (4 sono di Egonu). Muri: 13 a 6 Conegliano (7 sono di Wolosz). Nell’altro match del girone D, successo interno del Nantes che ha superato 3 a 1 (25-19, 20-25, 25-12, 25-16) il CSM Volei Alba Blaj. (Dati CEV)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...