Lega Pallavolo Serie A, anticipo della 13ma giornata: Perugia espugna Trento. 10ma giornata: Modena vince anche a Monza!

Esultano i giocatori della Sir Safety Conad Perugia (Foto Lega Pallavolo Serie A)

Itas Trentino – Sir Safety Conad Perugia Davanti ai 4.000 spettatori della BLM Group Arena, l’Itas ospita Perugia nell’anticipo della 13ma giornata di campionato. Angelo Lorenzetti manda in campo i padroni di casa con Giannelli e Vettori in diagonale, gli schiacciatori Kovacevic e Cebulj (al posto dell’influenzato, ma comunque in panchina, Russell), i centrali Lisinac e Candellaro, il libero Grebennikov. Heynen risponde con il ritrovato Atanasijevic in diagonale con De Cecco, Leon e Lanza attaccanti di banda, Russo e Podrascanin al centro, libero Colaci. Primo set. Grebennikov difende il pallonetto di Leon, Cebulj contrattacca e mette a terra il primo pallone della partita. Gestione perfetta del cambio palla da parte di entrambe le formazioni, fino al muro di Candellaro su Podrascanin che Perugia non difende (7-5). Lisinac si presenta al servizio e mette a segno l’ace del più tre per gli uomini di Lorenzetti (8-5). Gli ospiti, però, reagiscono subito e ribaltano il punteggio grazie alla serie al servizio di Leon, che mette in crisi la ricezione trentina: lo stesso Leon difende un pallonetto spinto di Cebulj ed Atanasijevic recupera un primo break (8-9); il muro di Podrascanin su Cebulj vale la parità a quota 9, poi Vettori attacca out e Perugia sorpassa (10-9). L’ennesimo, potentissimo, servizio di Leon genera la free ball del nuovo contrattacco (11-9). Leon avrebbe un’altra opportunità in ricostruzione, ma viene fermato a muro sulla pipe (10-11). Vettori attacca ancora out (13-10); Atanasijevic, invece, non sbaglia il contrattacco: più quattro per la Sir (14-10). Due ace consecutivi di Leon (21-15). Ace di Cebulj (17-21), Atanasijevic attacca out la diagonale (19-22) ma Perugia gestisce senza problemi. Il primo tempo di Russo vale il set point (24-20), chiude Leon sul 25 a 21. Secondo set. Muro di Podrascanin su Cebulj, Atanasijevic ha la possibilità di break in contrattacco, ma viene murato anche lui. Ace di Cebulj e contrattacco vincente di Vettori: 3 a 1 Itas in avvio. Atanasijevic pareggia in contrattacco (3-3). Podrascanin al servizio trova il nastro ed il fallo di Trento (palla accompagnata), poi Atanasijevic firma il più due: 5 a 3 per la squadra di Heynen. L’ace di Kovacevic vale la parità a quota 7, il muro di Candellaro su Leon il sorpasso (8-7). Ace di Cebulj (20-18), muro di Giannelli su Atanasijevic (21-18) e contrattacco di Lisinac: più quattro per l’Itas (22-18). Kovacevic trova il set point (24-20) e l’attacco out di Lanza chiude il parziale: 25 a 20 per Trento che pareggia così il conto dei set. Terzo set. Ace di Leon: 2 a 0 Perugia in avvio. Kovacevic chiude in pallonetto lo scambio più lungo del match (2-3). Vettori avrebbe in contrattacco la palla della parità, ma viene fermato dal muro a uno di Lanza sulla traiettoria in diagonale (3-5). Muro di Podrascanin su Cebulj (9-6). Lisinac attacca out il primo tempo (11-7), contrattacco di Atanasijevic: più cinque Perugia (12-7). Muro di Vettori su Lanza (10-13) e di Kovacevic su Atanasijevic: Trento accorcia a meno due (11-13). Ace di Lanza (15-11). Entra in campo Russell per Cebulj e subisce il muro di Podrascanin: più sei per la squadra di Heynen (18-12). Muro di Russell su Leon (15-19), poi l’ace di Vettori che riduce nuovamente le distanze (16-19). Il muro di contenimento su Kovacevic permette il contrattacco di Atanasijevic (22-17). Lanza conquista il set point (24-19) ed esce per lasciare spazio al servizio di Plotnytskyi che trova l’ace del 25 a 19. Perugia torna avanti. Quarto set. Primo tempo di Lisinac ed attacco out di Atanasijevic: 2 a 0 Itas in apertura. Muro di Russo su Cebulj (3-3). Errore di Atanasijevic (5-3) ed ace di Giannelli che vale il più tre (6-3). Attacco out di Cebulj (6-7) e contrattacco di Leon per la parità a quota 7. Muro di Vettori su Leon: Trento torna a più due (9-7), ma l’errore di Lisinac riporta le squadre in parità (9-9). Due contrattacchi consecutivi di Lanza: sorpasso Perugia (12-10). Torna in campo Russell. Ace di Atanasijevic (15-12). Errore di Leon (17-18) ed errore di Lanza: Trento pareggia a quota 20. Vettori viene tenuto a muro: contrattacco di Leon e match point (24-22). Russell annulla il primo (23-24). Dentro Michieletto e Djuric per alzare il muro. Candellaro serve su Leon che riceve, si propone in attacco e chiude il match: 25 a 23 per Perugia che continua la sua crescita di gioco e risultati. Sconfitta pesante per Trento che (tra SuperLega e Supercoppa) non ha ancora vinto uno scontro diretto. Top scorer Atanasijevic con 26 punti, 23 per Leon, 12 per Lanza, 6 per Podrascanin, 3 per Russo, 1 per Plotnytskyi. Il migliore di Trento è Kovacevic, a segno 15 volte; 12 punti per Vettori, 11 per Cebulj, 9 per Candellaro e Lisinac, 4 per Giannelli, 2 per Russell. Ace: 7 a 7. Muri: 11 a 7 Trento. Gli altri risultati. Vero Volley Monza – Leo Shoes Modena 1 a 3 (15-25, 15-25, 26-24, 22-25). Ottavo successo in campionato per la formazione di Andrea Giani che espugna un PalaDesio gremito di 5.815 spettatori. Top scorer di giornata Bartosz Bednorz, a segno 20 volte; 17 punti per Zaytsev, 14 per Anderson ed Holt, 10 per Mazzone, 1 per Christenson. Per Monza, Dzavoronok va a segno 17 volte, Kurek 16. Ace: 7 a 4 per Modena. Muri: 13 a 9 per Modena. Kioene Padova – Allianz Milano 3 a 2 (25-22, 21-25, 19-25, 25-22, 15-10) Spettacolo alla Kione Arena davanti a 2.952 spettatori. La spunta la formazione di casa guidata da Valerio Baldovin, in campo con la diagonale Travica (4) / Hernandez (top scorer con 22 punti), Ishikawa (19) e Randazzo (14) in banda, Polo (9) e Volpato (10) al centro, il libero La Fuente. Per la squadra di Roberto Piazza, Petric va a segno 18 volte, Abdel-Aziz 17. Ace: 11 a 5 Padova (5 sono di Ishikawa). Muri: 13 a 11 Padova (7 sono di Polo). Calzedonia Verona – Top Volley Latina 3 a 1 (25-23, 15-25, 25-14, 25-20). 3.469 presenze all’AGSM Forum per assistere al successo dei padroni di casa guidati da Radostin Stoytchev. Top scorer di giornata il solito Stephen Boyer, a segno 23 volte. Ace: 6 a 6. Muri: 9 a 7 Verona. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Consar Ravenna 2 a 3 (20-25, 25-22, 21-25, 25-22, 13-15). Successo esterno per la formazione di Marco Bonitta, che espugna il PalaCalafiore di Reggio Calabria. Top scorer di giornata Daniele Lavia, autore di 26 punti. Globo Banca del Frusinate Sora – Gas Sales Piacenza 2 a 3 (15-25, 25-23, 25-23, 21-25, 14-16; top scorer De Barros Ferreria con 29 punti; il migliore della squadra di Gardini è Kooy, a segno 22 volte). (Dati Lega Pallavolo Serie A)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...