Mondiale per Club, una Egonu da 33 punti porta Conegliano in cima al Mondo: l’Imoco Volley supera l’Eczacibasi Vitra 3 a 1!

Attacco vicente di Paola Egonu (Foto FIVB)

Shaoxing. Si gioca per il titolo di Campionesse del Mondo. Conegliano cerca il primo titolo iridato e prova a riportare una squadra italiana sul tetto del mondo 27 anni dopo l’unico trionfo (quando ad imporsi, nel 1992, fu l’Olimpia Ravenna). L’Eczacibasi Vitra Istanbul vuole tornare a vincere la manifestazione che ha già fatto sua in due occasioni (2015 e 2016). Santarelli schiera la formazione tipo, con la capitana Joanna Wolosz in palleggio e l’opposto Paola Egonu a completare la diagonale, Kimberly Hill e Miryam Sylla in banda, Raphaela Folie e Robin De Kruijf al centro, Monica De Gennaro libero. La formazione guidata da Marco Aurelio Motta parte con Carli Lloyd in palleggio e l’opposto Tijana Boskovic in diagonale, la capitana Yeon Koung Kim e Natalia Pereira in banda, le centrali Lauren Gibbemeyer e Beyza Arici, il libero Simge Sebnem Akoz. Primo set. Beyza al servizio, Sylla viene tenuta a muro, De Gennaro difende su Natalia, azione prolungata che viene chiusa da Folie in primo tempo. Bene Conegliano nel muro e difesa: contrattacco di Folie (2-0). Le turche faticano nel cambio palla. Ace di Egonu: 6 a 3. Kim difende du Sylla e Natalia accorcia in contrattacco (6-7). Kim al servizio mette in difficoltà Sylla, ma poi spreca la free ball mandando out la pipe: 8 a 6 per le pantere. Contrattacco di Hill in pipe (11-7). Boskovic attacca out (12-7) e poi in rete (13-7). La pipe con Hill funziona a meraviglia (14-8). Ancora Hill in contrattacco trova il mani out del più sette (15-8). Problemi alla mano destra per Natalia, che resta in campo con una fasciatura. Muro di Folie sull‘attacco di Boskovic da posto quattro: 16-8. Poi, incredibilmente, l’Imoco stacca la spina. Dopo un attacco out di Egonu (10-16), Sylla va in difficoltà sulla battuta di Natalia e Gibbemeyer chiude a rete (11-16), prima dell’ace di Natalia (aiutata dal nastro) che vale il meno tre (13-16). Santarelli richiama Sylla in panchina ed inserisce Geerties per la ricezione. Hill spezza la serie dell‘Eczacibasi con un mani fuori (17-13). Kim trova un grande attacco nei tre metri in diagonale stretta e poi il contrattacco del meno due (16-18). Muro di Loyd sulla connazionale Hill (17-18). Due ace consecutivi di Boskovic valgono la parità a quota 18 e poi l’incredibile sorpasso (19-18). Conegliano non passa più, contrattacco di Kim: 20 a 18. Miracolo difensivo di Akoz su Egonu e contrattacco di Boskovic: con un parziale di 13 punti a 2 (dall’8-16), l’Eczacibasi si porta sul 21 a 18. Sylla di nuovo in campo per Geerties. Hill difende su Kim, contrattacco di Egonu (20-21). Boskovic in parallela trova il set point: 24 a 22. Kim difende sul primo tempo di Folie e Boskoivc chiude in contrattacco: 25-22. Secondo set. Subito uno scambio lunghissimo e spettacolare: lo chiude Natalia Pereria da posto quattro. La difesa di De Gennaro sulla pipe di Kim è premiata dal successivo errore di Natalia: 2 a 1 Imoco. Tocco di seconda di Wolosz (4-2). Muro di Hill sulla fast di Beyza (7-4) e contrattacco di Egonu: 8 a 4 Conegliano al primo time out tecnico. Contrattacco di Folie (9-4) ed ancora Egonu: più sei per le pantere (10-4). Time out chiamato da Motta. Ace di Kim su Sylla (6-10). Rientra Geerties per rinforzare la ricezione. Egonu al servizio mette in crisi la ricezione dell’Eczacibasi Vitra (14-7) e poi realizza l’ace del più otto (15-7). Muro di Geerties su Natalia (18-9) e di De Kruijf su Boskovic (19-9). Contrattacco di Geerties: più undici (21-10). Muro di Wolosz sulla pipe di Natalia (22-12). Lloyd attacca out di prima intenzione: 10 set point consecutivi per Conegliano (24-14); basta il primo con il contrattacco di De Kruijf (25-14). Terzo set. Geerties confermata in campo dall’inizio. Il primo punto è firmato da Egonu con un grande attacco in diagonale. Il muro di Conegliano tiene Kim, contrattacco di Hill: 3 a 1 Imoco in avvio. Ace di Wolosz (7-4). La pipe di Hill porta al primo time out tecnico: 8 a 5 per le ragazze di Santarelli. Akoz difende su Hill, contrattacco in pipe di Natalia (9-10). Ace di Kim: l’Eczacibasi trova la parità a quota 11. De Kruijf a muro ferma il contrattacco di Boskovic (12-11) e Paola Egonu riconquista subito il break di vantaggio: 13 a 11 Conegliano. Time out per Motta. Muro di Folie su Natalia (15-12). L’attacco vincente di Egonu da posto quattro porta le squadre al secondo time out tecnico (16-13). Ace di Geerties (17-13), muro di Hill: l’Imoco vola a più cinque (18-13). Attacco out della Kim (21-15). Motta concede un po‘ di riposo alla schiacciatrice sudcoreana sostituendola con Hande Baladin che, appena entrata, c’entra l’asta attaccando in parallela (23-16) e poi sbaglia il servizio che porta l’Imoco a sei set point consecutivi: 24 a 18. Boskovic annulla il primo con un pallonetto in pipe (19-24) prima che De Kruijf chiuda il parziale sul 25 a 19. Quarto set. Rientra in campo Kim. C’è Gamze Kilic in palleggio al posto di Carli Lloyd e Yasemin Guveli al centro al posto di Beyza Arici. Avvio equilibrato, con la formazione turca fallosa al servizio ma più efficace nel cambio palla ed attenta in difesa, rispetto ai precedenti parziali. L’attacco di Egonu porta al primo time out tecnico (8-7). Il muro di De Kruijf su Kim vale il primo break di vantaggio: 9 a 7 per l’Imoco. Kim non passa ed Egonu contrattacca (15-12). Contrattacco di Boskovic (15-16). Guveli viene tenuta, De Kruijf riconquista il break del più tre (18-15) ed Egonu mette a segno l’ace del più quattro per le ragazze di Santarelli (19-15). Il muro di Wolosz su Natalia vale il massimo vantaggio: più cinque (21-16). Attacco out di Egonu in parallela (18-21). Santarelli chiama time out. Muro di Gibbemeyer su Folie (20-22). Boskovic con palla staccata subisce il muro che vale il match point: 24-20. Natalia annulla il primo (21-24). Chiude Paola Egonu sul 25 a 21: l’Imoco Volley Conegliano è Campione del Mondo! Una prestazione maiuscola per le ragazze di Daniele Santarelli che hanno dominato l’incontro conducendo sempre dall’inizio in tutti i parziali (ad esclusione del black out del primo set). Top scorer un’immensa Paola Egonu, autrice di 33 punti, che conclude come meglio non avrebbe potuto un mondiale da incorniciare; 11 punti a testa per Hill e Folie, 9 per De Kruijf, 7 per Wolosz, 3 per Geerties. La miglior realizzatrice dell’Eczacibasi Vitra Istanbul è stata Tijana Boskovic, a segno 24 volte; 17 i punti realizzati da Natalia Pereria, 15 dalla Kim, 6 dalla Gibbemeyer, 3 da Arici, 2 da Lolyd, 1 a testa da Guveli e Kilic. Ace: 6 a 5 Conegliano (3 sono di Egonu). Muri: 11 a 6 Conegliano (3 sono di Folie). Sul gradino più basso del podio le campionesse del mondo uscenti del Vakifbank Istanbul di Giovanni Guidetti, che superano nella finale per il terzo posto la Igor Gorgonzola Novara 3 a 0 (26-24, 25-23, 25-21; top scorer Isabelle Haak con 23 punti). Titolo di MVP a Paola Egonu, mentre nel miglior sestetto entrano le schiacciatrici Kim Yeon-Koung (Eczacibasi Vitra Istanbul ) e Kimberly Hill (Imoco Volley Conegliano), le centrali Zehra Gunes (Vakifbank Istanbul) e Robin De Kruijf (Imoco Volley Conegliano), la palleggiatrice Joanna Wolosz (Imoco Volley Conegliano), l’opposto Isabelle Haak (Vakifbank Istanbul) ed il libero Simge Sebnem Akoz (Eczacibasi VitrA Istanbul). (Dati FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...