Qualificazioni olimpiche, girone europeo: la Serbia risorge contro l’Olanda; la Bulgaria di Prandi sorprende la Francia, mentre la Germania di Giani travolge anche il Belgio!

L’attacco in primo tempo del centrale della Serbia Srecko Lisinac (Foto FIVB)

Berlino. Serviva una reazione, e reazione c’è stata. Dopo la batosta subita dalla Francia nella giornata di ieri, una Serbia estremamente concentrata ha spazzato via l’Olanda. Slobodan Kovac ha schierato Nikola Jovovivc (4) in palleggio ed Aleksandr Atanasijevic (9) opposto, Nemanja Petric (ancora il migliore dei suoi e top scorer con 15 punti) ed Uros Kovacevic (13) in banda, Srecko Lisinac (6) e Marko Podrascanin (2 – sostituito nella terza frazione da Petar Krsmanovic, 3) al centro, liberi Nikola Pekovic e Neven Majstorovic. Roberto Piazza ha invece mandato in campo gli orange con Keemink ed Abdel-Aziz (7) sulla diagonale, Ter Horst (migliore dei suoi con 12 punti realizzati) e Maan (3) in banda, Plak (9) e Parkinson (1) al centro, i liberi Der Ent e Dronkers. Ace: 5 a 3 per la Serbia (2 a testa per Petric e Lisinac). Muri: 11 a 2 per la Serbia (3 a testa per Kovacevic e Lisinac).  Nell’altro match della Pool B, la Francia recupera due volte lo svantaggio, ma alla fine si arrende alla Bulgaria di Silvano Prandi che compie l’impresa di giornata e s’impone 3 a 2, dilagando nel tie break (25-23, 17-25, 25-22, 19-25, 15-8). Tsvetan Sokolov è il top scorer con 23 punti, Martin Atanosov è il secondo miglior realizzatore della nazionale bulgara con 15, 12 per Viktor Yosifov, 6 per Skrimov, 5 per Seganov e Grozdanov, 3 per Gotsev, 2 per Penchev ed 1 per Chernokozhev. Ai bleus non bastano i 20 punti di Jean Patry, i 17 firmati da Earvin Ngapeth, Chinenyeze 13, Le Goff 6, Tllie 5, Toniutti e Brizard 4, Louati 3. Ace: 14 a 13 per la Bulgaria (4 sono di Yosifov). Muri: 11 a 11 (Yosifov e Chinenyeze i migliori con 5). Un risultato, quello della selezione guidata da Silvano Prandi, che rende ancor più complessa la situazione nel gruppo B, che probabilmente si deciderà all’ultima giornata. Nell’ultimo incontro in programma alla Max-Shmelig-Halle, nella Pool A, seconda (netta) affermazione per la Germania di Andrea Giani. I padroni di casa (ormai quasi certi del passaggio del turno, e che si giocheranno con ogni probabilità il primato del girone con la Slovenia di Alberto Giuliani) hanno superato il Belgio 3 a 0 (25-18, 25-23, 26-24). Il tecnico italiano ha mandato in campo la formazione tedesca con  la diagonale Kampa (1) / Grozer (top scorer con 22 punti), le bande Fromm (10) e Kaliberda (10), i centrali Bohme (13) e Krick (8), il libero Steuerwald. Miglior realizzatore della formazione belga Sam Deroo, autore di 19 punti. Ace: 4 a 4 (2 sono di Grozer). Muri: 8 a 4 per la Germania (3 a testa per Grozer e Krick). (Dati FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...