Qualificazioni olimpiche, semifinali Europa: la Germania di Giani supera la Bulgaria di Prandi e trova in finale la Francia, vittoriosa in rimonta sulla Slovenia di Giuliani!

Stretta di mano tra Silvano Prandi ed Andrea Giani prima dell’incontro tra Bulgaria e Germania (Foto CEV)

Berlino. Dopo la clamorosa eliminazione delle Serbia campione d’Europa in carica già nella fase a gironi, erano rimaste in quattro a giocarsi il pass per Tokyo. La Slovenia di Alberto Giuliani (vincitrice della Pool A), la Francia di Laurent Tillie (seconda nella Pool B), la Bulgaria di Silvano Prandi (vincitrice della Pool B) e la Germania, padrona di casa, di Andrea Giani (seconda nella Pool A). Nella prima semifinale si sono affrontate Francia e Slovenia. Alla fine l’anno spuntata i transalpini, capaci di reagire quando erano ormai con le spalle al muro (sotto due set a zero), di trovare le giuste mosse (come l’ingresso di Louati per Tillie nel secondo parziale e soprattutto quello di Brizard per Toniutti in cabina di regia a partire dal terzo) ed imporsi alla fine per 3 a 2 (13-25, 22-25, 25-14, 25-21, 15-9). Alberto Giuliani ha schierato la Slovenia con Vincic (3) in palleggio e Stern (miglior realizzatore dei suoi con 20 punti – sostituito da Gasparini nel tie break, 3) opposto a completare la diagonale, Urnaut (14) e Cebulj (13) in banda, Kozamernik (7) e Pajenk (6) al centro, i liberi Klobucar e Kovacic. Bernard Tillie ha mandato in campo la Francia con Toniutti in palleggio (sostituito a partire dal terzo set da Brizard, 7) e l’opposto Jean Patry (top scorer con 22 punti) in diagonale, Earving Ngapeth (18) e Kevin Tillie (2 – sostituito dalla seconda frazione da Yacine Louati, 11), Nicolas Le Goff (11) e Barthélémy Chinenyeze (8) al centro, il libero Jenia Grebennikov. Ace: 12 a 4 per la Francia (3 a testa per Patry, Louati e Brizard). Muri: 15 a 9 per la Francia (4 a testa per Ngapeth e Brizard). Nella seconda semifinale, il successo è andato alla Germania che si è imposta sulla Bulgaria 3 set ad 1 (25-20, 25-23, 20-25, 25-23). Prandi ha mandato in campo la Bulgaria con la diagonale Seganov (2) / Sokolov (top scorer con 18 punti), le bande Atanasov (8) e Skrimov (1 – sostituito a paritre dal terzo parziale da Penchev, 10), i centrali Yosifov (14) e Grozdanov (2 – sostituito da Gotzev dal terzo set, 3) i liberi Salparov e Karakashev. Per la Germania, Giani ha schierato Lukas Kampa (4) in palleggio e l’opposto Gyorgy Grozer (miglior realizzatore dei suoi con 17 punti) a completare la diagonale, Christian Fromm (14) e Denys Kaliberda (15) in banda, Marcus Bohme (9) e Tobias Krick (9) al centro, il libero Markus Steuerwald. Ace: 6 a 5 per la Bulgaria. Muri: 13 a 8 per la Germania (5 sono di Kaliberda). Domani, alle 20:10, alla Max-Shmelig-Halle, la finale tra Francia e Germania emetterà il verdetto su quale sarà l’ultima formazione europea a volare alle prossime Olimpiadi di Tokyo. (Dati CEV)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...