Lega Volley Femminile, 15ma giornata: Conegliano piega alla distanza Filottrano, Busto passa a Chieri, Bergamo vince il derby spettacolo con Monza!

Le ragazze della Unet E-work Busto Arsizio festeggiano la vittoria (Foto Facebook UYBA)

Imoco Volley Conegliano – Lardini Filottrano 3 a 1 (25-23, 23-25, 25-22, 25-11). Il Pala Verde (4.683 presenze oggi) si conferma un fortino inespugnabile. Chieri tiene la forza d’urto delle pantere (schierate all’inizio con ampio turnover) per tre set, prima di arrendersi alla supremazia delle ragazze di Santarelli. Padrone di casa in campo inizialmente con Giulia Gennari (2 – sostituita da Joanna Wolosz a partire dal terzo set, 2) in palleggio ed Indre Sorokaite (7 – sostituita dal terzo set da Paola Egonu, 16) opposta in diagonale, Robin De Kruijf (7) ed Alexandra Botezat (sostituita dal secondo set da Chiaka Ogbobu, 8) al centro, Miriam Sylla (top scorer di giornata con 17 punti realizzati) e Jennifer Geerties (9, sostituita da Kimberly Hill nell’ultimo parziale, 3) in banda, libero Monica De Gennaro. Filottrano ha giocato con la diagonale Papafotiou (5) / Nicoletti (14), le bande Angelina (5) e Partenio (8), le centrali Moretto (9) e Grant (8), il libero Bisconti. Ace: 8 a 8 . Muri: 10 a 3 Conegliano (3 sono di Ogbogu). Reale Mutua Fenera Cheri – Unet E-work Busto Arsizio 0 a 3 (11-25, 23-25, 21-25). Vince e convince sempre più la formazione di Stefano Lavarini, che ha schierato le farfalle con Alessia Orro (1) in palleggio e Karsta Lowe (top scorer con 18 punti realizzati) opposta in diagonale, Beatrice Berti (5) ed Haleigh Washington (9) al centro, la capitana Alessia Gennari (8) e Britt Herbots (14) in banda, il libero Giulia Leonardi. Padrone di casa in campo con la diagonale Poulter (2) / Grobelna (6), le bande Enright (9) e Perinelli (11), le centrali Rolfzen (3 – sostituita poi da Akrari, 3) e Mazzaro (5), il libero De Bortoli. Ace: 9 a 1 Busto (3 sono di Herbots). Muri: 4 a 4. Bosca San Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci 3 a 2 (25-17, 15-25, 20-25, 28-26, 15-13). Ritorno al successo per la formazione piemontese che si conferma vera bestia nera della Savino del Bene. Cuneo è scesa in campo con la diagonale Cambi (1) / Van Hecke (top scorer con 23 punti realizzati), le bande Markovic (12) e Ringdon (8 – sostituita poi da Ungureanu, 8), le centrali Candi (10) e Zambelli (6 – sostituita poi da Frigo, 2), il libero Zannoni. Cristofani ha mandato in campo Scandicci con Ofelia Malinov (3) in palleggio e l’opposta Lonneke Sloetjes (20 – nella solita staffetta con Stysiak, 9) opposta sulla diagonale, Elena Pietrini (12) e Samantha Bricio (12) in banda, Jovana Stevanovic (10) e Marina Lubian (16) al centro, il libero Enrica Merlo. Ace: 5 a 4 Scandicci. Muri: 12 a 8 Scandicci (4 sono di Lubian). Zanetti Bergamo – Saugella Monza  3 a 2 (25-23, 23-25, 19-25, 25-23, 15-11). Il ritorno di Fenoglio (per sostituire il partente Marcello Abbondanza) sulla panchina di Bergamo continua a dare i suoi frutti. Per Arturo Parisi, da poco sulla panchina di Monza, c’è ancora da lavorare. Le padrone di casa sono scese in campo davanti ai 1.098 del Pala Agnelli con la diagonale Mirkovic (2) / Smarzek (22), le bande Loda (top scorer con 24 punti) e Mitchem (6 – cui sono subentrate anche Van Ryk, 6 e Rodrigues, 3), le centrali Melandri (6) ed Olivotto (9), il libero Sirressi. La Saugella ha giocato con la diagonale Skorupa (3) / Ortolani (18), le schiacciatrici Meijners (22) ed Orthmann (12), le centrali Heyrman (13) e Danesi (sostituita poi da Squarcini, 14), il libero Parrocchiale. Ace: 10 a 6 Monza (5 di Squarcini, 4 di Meijners) Muri: 11 a 8 Bergamo (4 di Olivotto, 3 di Melandri). E’più Pomì Casalmaggiore – Bartoccini Fortinfissi Perugia 3 a 1 (25-17, 25-20, 17-25, 25-12). Non sbaglia un colpo la formazione di Marco Gaspari contro le squadre di classifica inferiore. Casalmaggiore è andata in campo con la diagonale Antonijevic (3) / Cuttino (16), le bande Bosetti (15) e Carcaces (8 – sostituita poi da Skuca, 7), le centrali Stufi (13) e Popovic (12), il libero Spirito. Perugia ha giocato con la diagonale Raskie (9) / Montibeller (16), le bande Angeloni (4 – sostituita poi da Lazic, 3) e Crncevic (11), le centrali Menghi (5) e Mio Bertolo (10), il libero Cecchetto. Ace: 6 a 5 Perugia. Muri: 6 a 5 Perugia. Il Bisonte Firenze – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 3 a 0 (25-9, 30-28, 25-17). Torna al successo la formazione di Giovanni Caprara, scesa in campo al Mandela Forum con Laura Dijkema (1 – sostituita dopo il primo set da Alice Turco, 3) in palleggio e Sylvia Nwakalor (8) opposta a completare la diagonale, Daly Santana (12) e Mikaela Foecke (14) in banda, Sarah Fahr (11) ed Alice Alberti (1 – sostituita dal secondo parziale da Emily Maglio, 7) al centro, il libero Giulia De Nardi. Nelle file di Caserta a segno la top scorer di giornata Franziska Jana Poll con 18 punti, Ludovica Dalia ed Alessia Ameri con 7. Ace: 4 a 3 Firenze. Muri: 8 a 1 Firenze (di cui 3 messi a terra da Fahr). Giocata ieri: Banca Valsabbina Millennium Brescia Igor Gorgonzola Novara 0 a 3 (19-25, 22-25, 21-25; top scorer Jovana Brakocevic, autrice di 16 punti). Classifica: Conegliano 42, Busto Arsizio 36, Novara 32, Scandicci 29, Casalmaggiore 28, Monza 25, Firenze 21, Bergamo 20, Chieri 18, Cuneo 17,  Brescia 16, Filottrano 14, Perugia 9, Caserta 8. (Dati Lega Volley Femminile)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...