Coppa Italia, prova di carattere dell’Itas che sbanca l’Allianz Cloud: 3 a 0 a Milano! Alle final four di Bologna sarà Civitanova – Trento e Perugia – Modena!

Luca Vettori in azione (Foto Facebook Trentino Volley)

Milano. L’ultimo quarto di finale, quello più interessante alla vigilia, vede opposte la quarta e la quinta classificata al termine del girone d’andata della Serie A1: Milano e Trento. Davanti ai 3.050 dell’Allianz Cloud, Roberto Piazza conferma il modulo con il falso centrale e schiera la Powervolley con la diagonale Sbertoli (1) / Abdel-Aziz (top scorer con 20 punti), le bande Petric (4) e Gironi (4), Kozamernik (5) e l’altro schiacciatore Clevenot (7) al centro, il libero Pesaresi. Con Russell indisponibile e Kovacevic a mezzo servizio (problemi alla spalla per il serbo), Lorenzetti si affida a Cebulj ruotando continuamente l’altro posto in banda, e così Trento scende in campo con la  diagonale Giannelli (3) / Vettori (8), gli schiacciatori Cebulj (migliore dei suoi con 17 punti) e Kovacevic (utilizzato per lo più in seconda linea ed alternato da Sosa Sierra all’inizio e da Michieletto – 3 punti per il giovane talento – stabilmente nel terzo set), i centrali Lisinac (10) e Candellaro (11), il libero Grebennikov. Prova di grande personalità e gioco di squadra della squadra di Lorenzetti, che nel primo set resiste alla pioggia di ace di Abdel-Aziz, poi domina dal secondo (con Vettori che sale in cattedra). Alla fine il risultato recita Allianz Milano 0 – Itas Trentino 3 (23-25, 19-25, 19-25). Ace: 8 a 4 Milano (6 realizzati da Abdel-Aziz). Muri: 12 a 3 Trento (4 messi a terra da Candellaro). Ieri, gli altri tre quarti di finale. Cucine Lube Civitanova – Vero Volley Monza 3 a 1 (25-23, 25-14, 18-25, 25-19). 2.739 spettatori all’Eurosuole Forum per il successo che regala ai Campioni d’Italia, d’Europa e del Mondo in carica l’accesso alle final four di Coppa Italia. La squadra di De Giorgi è scesa in campo con con la diagonale Bruno (4) / Rychlicki (8), le bande Leal (16) e Juantorena (14), i centrali Anzani (5) e Simon (10), il libero Balaso. A Monza non è bastato il top scorer Dzavoronok, autore di 21 punti. Ace: 8 a 5 Monza. Muri: 10 a 9 per Civitanova. Sir Safety Conad Perugia – Kioene Padova 3 a 0 (25-16, 27-25, 25-17). 3.023 i presenti al Pala Barton che assistono alla prova di forza della formazione di Heynen, schierata con la diagonale De Cecco / Atanasijevic (top scorer con 21 punti realizzati), i centrali Russo (9) e Podrascanin (10), le bande Lanza (8) e Leon (9), il libero Colaci. Migliore degli ospiti Hernandez, a segno 16 volte. Ace: 15 a 4 Perugia (5 firmati da Leon). Muri: 7 a 3 Perugia (3 sono di Podrascanin). Leo Shoes Modena – Consar Ravenna 3 a 0 (26-24, 25-13, 25-22). Al cospetto dei 4.145 del Pala Panini non fallisce l’obiettivo qualificazione la formazione di Andrea Giani, scesa in campo con la diagonale Christenson (1) / Zaytsev (12), le bande Anderson (top scorer con 14 punti realizzati) e Bednorz (10), i centrali Mazzone (7) e Bossi (8), il libero Rossini. Migliore degli ospiti Vernon-Evans, a segno 12 volte. Ace: 4 a 3 Modena (3 sono firmati da Anderson). Muri: 8 a 5 Modena. Sabato 22 febbraio, alla Unipol Arena di Bologna, le semifinali Civitanova – Trento e Perugia – Modena; domenica 23 la finale. (Dati Lega Pallavolo Serie A)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...