Champions League, il ritorno di “Bella” Haak è una freccia nel cuore di Scandicci: il Vakifbank di Guidetti vince 3 a 0!

Giovanni Guidetti durante un time out (Foto CEV)

Siena. Non è il Palazzetto dello Sport di Scandicci, ma il PalaEstra di Siena (sede delle partite di Champions della Savino del Bene) che accoglie il ritorno in Toscana di Isabelle Haak, la giovane campionessa venuta dalla Svezia (passando per la Francia) che ha fatto sognare per due stagioni i tifosi di Scandicci. Già nella gara di andata, lo scorso 20 novembre, le strade si erano incrociate e, nonostante i 18 punti messi a segno da “Bella” (top scorer dell’incontro) nella prima giornata della Pool B, furono le ragazze allora guidate da Marco Mencarelli a sbancare il Vakfibank Spor Sarayi di Istanbul, imponendosi 3 a 2 (25-21, 19-25, 13-25, 25-15, 15-11) al cospetto della corazzata allenata da Giovanni Guidetti. A due mesi e mezzo di distanza, le due formazioni arrivano al penultimo appuntamento della fase a gironi per contendersi la testa della classifica. Dopo il successo esterno della Lokomotiv Kaliningrad a Maribor per 3 a 0 (25-17, 25-21, 25-18), la Savino del Bene guida con 4 successi in altrettanti match disputati (10 punti), seguita dal Vakifbank Istanbul (3 successi e 9 punti), dalla Lokomotiv Kaliningrad (2 successi ed 8 punti) e dal Maribor (ancora secco di vittorie e punti). Luca Cristofani schiera le padrone di casa con Ofelia Malinov in palleggio e Lonneke Sloetjes (altra ex della partita) opposta sulla diagonale, Elena Pietrini e Samantha Bricio in banda, Jovana Stevanovic ed Agnieszka Kakolewska al centro, il libero Enrica Merlo. Guidetti manda in campo la formazione turca con Maja Ognjenovic in palleggio ed Isabelle Haak opposta sulla diagonale, le schiacciatrici Gabriela Braga Guimaraes (Gabi) e Michelle Bartsch (arrivata in Turchia da un paio di settimane), le centrali Milena Rasic e Zehra Gunes, il libero Gizem Orge. Primo set. Il muro di Kakolewska sulla pipe di Gabi e quello di Stevanovic su Haak aprono le danze: 2 a 0 per la Savino del Bene. Haak risolve una situazione confusa e pareggia a quota 3. Bricio in contrattacco restituisce il break di vantaggio alle padrone di casa (6-4). Errore diretto di Kakolewska sull’attacco in primo tempo (6-6), Bricio viene tenuta e Gabi firma il sorpasso turco con un grande attacco in parallela interna (7-6). Ace di Ognjenovic (10-8) e muro di Gunes su Sloetjes: più tre per il Vakifbank (11-8). Cristofani chiama time out. Ace di Gabi (13-9). Un bell’attacco di Elena Pietrini ed un fallo di formazione fischiato a Gunes portano Scandicci a meno due (11-13). Bartsch viene tenuta a muro, Bricio ha in mano il contrattacco del possibile meno uno ma viene fermata a muro da Rasic (15-12). Cristofani cambia la diagonale inserendo Carraro e Stysiak e proprio l’opposto polacco firma l’ace del meno uno (15-16). Rientrano Malinov e Sloetjes, Pietrini in contrattacco trova la parità a quota 17. Il servizio di Ognjenovic mette in difficoltà la ricezione di Scandicci; nel primo caso ne approfitta Haak, nel secondo le padrone di casa non riescono a costruire, nel terzo è ancora Haak a firmare il più quattro (21-17). Muro di Stevanovic su Gunes: Scandicci recupera un break (19-21). Il contrattacco di Bricio in pipe vale il meno uno (21-22) e Malinov pareggia a quota 22. Due punti consecutivi di Bartsch (pallonetto e mani out) portano la formazione turca al set point (24-22). Gunes sbaglia il servizio (23-24), mentre la gran battuta di Pietrini manda in crisi la ricezione del Vakifbank, permettendo a Bricio di attaccare di prima intenzione e pareggiare i conti (24-24). Bartsch conquista un altro set point (25-24), Bricio pareggia ancora (25-25). Ognjenovic va a segno con un tocco di seconda (26-25), Malinov risponde a muro (26-26). Yilmaz (entrata nel finale) firma il nuovo set point (27-26) e Milena Rasic chiude con l’ace: 28 a 26 per il Vakifbank. Secondo set. Parziale che si apre con il primo tempo di Gunes. Muro di Ognjenovic su Sloetjes (3-1). Contrattacco vincente di Isabelle Haak: più tre per la squadra di Guidetti (5-2). Sloetjes in pallonetto accorcia a meno uno (5-6). Orge difende su Bricio ed Isabelle Haak riporta le ospiti a più tre (8-5), che diventa più quattro con il muro di Gunes su Bricio (9-5). Alexa Gray entra in campo al posto di Pietrini. Gabi vince un contrasto a rete (10-5) ed Haak va ancora a segno in contrattacco: il Vakifbank vola a più sei (11-5). Una gran difesa di Bricio permette il contrattacco a Gray che però viene fermata a muro da Haak (13-7). Bricio difende su Haak, ma Gray viene fermata ancora a muro (15-9). Rientra Pietrini. In attacco Haak è implacabile (18-11). Muro di Sloetjes (14-19). Ace di Gunes (21-14) e contrattacco vincente di Bartsch: più otto per la squadra di Giovanni Guidetti (22-14). Muro di Stevanovic su Bartsch e di Pietrini su Haak (17-22). Isabelle Haak si riscatta subito passando sopra il muro con un grande attacco (23-17). Bartsch conquista il set point (24-18) e, dopo il punto di Sloetjes (19-24), il parziale si chiude con l’errore di Pietrini al servizio: 25 a 19 per la formazione di Istanbul. Terzo set. L’attacco di Pietrini da posto quattro apre il terzo parziale, Gabi risponde da posto due (1-1). Sloetjes subisce il muro turco e (3-1) Bartsch va a segno in contrattacco: 4 a 1 per il Vakifbank in avvio. Dopo l’errore diretto di Bartsch, l’ace di Sloetjes vale l’immediata parità (4-4), che dura però poco: Bartsch va a segno in contrattacco (6-4) e l’errore di Malinov (provocato da una pessima ricezione) riporta la formazione di Guidetti a più tre (7-4). Errore diretto di Rasic in primo tempo: Scandicci accorcia a meno uno (8-9). Il muro di Kakolewska su Haak riporta in parità la Savino Del Bene (10-10). Muro di Gunes su Sloetjes (12-10). Pietrini e Malinov si scontrano nel tentativo di recuperare un pallonetto. La schiacciatrice azzurra viene sostituita da Gray. Due ace consecutivi di Bartsch (il secondo con l’aiuto del nastro) ed altrettanti muri della formazione di Istanbul (uno su Bricio, l’altro su Gray) portano il Vakifbank al più sei (20-14). Ace di Samantha Bricio (17-21). Muro di Gunes sul primo tempo di Kakolewska (23-18). Dopo due errori di Bartsch (21-24), chiude i giochi la Regina del Nord, Isabelle Haak: 25 a 21 per il Vakifbank. Nella formazione allenata da Guidetti, Haak (top scorer dell’incontro) va segno 24 volte, Bartsch 14, Gabi, Gunes, Ognjenovic e Rasic 6, Yilmaz 1. Per Scandicci, Sloetjes ha realizzato 12 punti, Bricio 9, Pietrini e Stevanovic 7, Kakolewska e Stysiak 4, Malinov 3, Gray 1. Ace: 6 a 4 per il Vakifbank. Muri: 13 a 8 per il Vakifbank (di cui 4 messi a terra da Milena Rasic). Con questa vittoria il Vakifbank passa in testa alla Pool B, con 4 successi e 12 punti, la Savino del Bene è seconda (4 vittorie e 10 punti), terza la Lokomotiv Kaliningrad (2 successi ed 8 punti), ultimo il Maribor (senza vittorie e senza punti). (Dati CEV)   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...