Champions League: Novara e Scandicci raggiungono Conegliano ai quarti; passa anche la Dinamo Mosca di Goncharova

L’esultanza delle giocatrici della Igor Gorgonzola Novara (Foto CEV)

Novara. Sesta ed ultima giornata della fase a gironi di Champions League per decretare gli ultimi posti in palio per il passaggio alla fase ad eliminazione diretta (le prime classificate dei cinque gironi e le tre migliori terze). Nella Pool C, le campionesse d’Europa in carica di Novara superano tra le mura amiche del Pala Igor la formazione polacca dell’LKS Commercercon Lodz di Giuseppe Cuccarini per 3 a 0 (25-21, 25-20, 26-24). Massimo Barbolini ha schierato le padrone di casa con la diagonale Hancock (3) / Brakocevic (11), le bande Courtney (12 punti di cui 6 a muro) e Vasileva (10 – sostituita da Di Iulio nel corso del terzo parziale, 1), le centrali Chirichella (6) e Veljkovic (11), i liberi Sansonna e Napodano. Nell’altro match del girone, successo interno dell’Allianz MTV Stoccarda sul Khimik Yuzhny per 3 a 0 (25-21, 25-19, 25-17). Per effetto di questi risultati la classifica finale vede Novara conquistare la Pool C con 5 successi e 14 punti, seguita dallo Stoccarda (4 vittorie – 13 punti), dal Lodz (3 vittorie – 8 punti) e dallo Yuzhny (nessuna vittoria – 1 punto). Nella Pool B Scandicci non fallisce l’occasione, va sotto ma poi reagisce, rimontando in Slovenia il Nova KBM Branik Maribor superato alla fine per 3 a 1 (23-25, 25-20, 25-20, 25-14). Luca Cristofani ha schierato la Savino del Bene con la diagonale Malinov (7) / Sloetjes (15), le schiacciatrici e ricevitrici Gray (top scorer con 18 punti realizzati) e Bricio (9), le centrali Stevanovic (17) e Lubian (12), il libero Enerica Merlo. Nell’altro match del girone successo interno del Vakifbank sulla Lokomotiv Kaliningrad Region per 3 a 0  (25-22, 25-11, 25-18). La formazione turca allenata da Giovanni Guidetti è scesa in campo con la diagonale Ognjenovic (4) / Haak (top scorer con 19 punti realizzati), le bande Gabi (14) e Bartsch (11), le centrali Rasic (6) e Gunes (6), il libero Orge. Per effetto di questi risultati, la formazione di Istanbul conquista la Pool B con 5 successi e 15 punti, seguita da Scandicci (5 vittorie e 13 punti), da Kaliningrad (2 vittorie ed 8 punti) e dal Maribor (0 vittorie e 0 punti). Nel girone D la già qualificata Imoco Volley Conegliano supera al Pala Verde il Nantes 3 a 0 (25-23, 25-19, 25-17). Santarelli ha mandato in campo le pantere con la diagonale Wolosz (1) / Egonu (top scorer con 22 realizzati), le bande Geerties (9) e Sylla (13), le centrali Ogbogu (8) e De Kruijf (9), il libero De Gennaro. Nell’altro match in programma successo interno del CSM Volei Alba sul Vasas Obuda Budapest per 3 a 0 (25-23, 25-16, 25-21). Per effetto di questi risultati, Conegliano vince la Pool D con 6 successi in altrettanti match disputati e 17 punti, seguita dal Nantes e dall’Alba Blaj (entrambe con 3 vittorie e 9 punti) e dal Budapest (nessuna vittoria e 1 punto). Nella Pool A dominata dalle formazioni turche, l’Eczacibasi di Motta (già certo del primato) supera in rimonta il Budowlani Lodz 3 a 2 (17-25, 25-27, 25-19, 25-21, 15-7) grazie all’ingresso delle titolari dopo l’iniziale svantaggio (Tijana Boskovic e Natalia Pereira su tutte con 22 punti realizzati a testa), mentre il Fenerbahce di Terzic superando il Salo LP 3 a 0 (25-17, 25-12, 25-14 con i 17 punti della top scorer Vargas) conquista il successo decisivo per approdare ai quarti come una delle migliori seconde. Classifica: Eczacibasi primo con 6 successi in altrettanti match disputati e 15 punti, seguito dal Fenerbahce (4 vittorie e 14 punti), dal Lodz (2 vittorie e 7 punti) e dal Salo (0 vittorie e 0 punti). Nel girone E, tra le mura amiche del Dinamo Sports Palace, la Dinamo Mosca supera il Cannes nello scontro diretto valido per la vetta 3 a 0 (25-22, 25-20, 25-22) con 24 punti della top scorer Nataliya Goncharova, i 12 di Yana Shcherban e gli 11 di Irina Fetisova. Nell’altro match in programma, il Maritza Plovdiv supera l’Uralochka NTMK Ekaterinburg 3 a 2 (25-19, 21-25, 25-17, 22-25, 20-18; alle russe non sono bastati i 27 punti della top scorer Parubets). Per effetto di qusti risultati, Mosca vince la Pool E con 4 successi e 12 punti, seguita dal Plovdiv e dal Cannes (3 vittorie e 9 punti per entrambe) e dall’Ekaterinburg (2 vittorie e 6 punti). Queste le otto classificate ai quarti di finale: Eczacibasi, Vakifbank, Novara, Conegliano (che saranno teste di serie) e Dinamo Mosca in qualità di vincitrici dei rispettivi raggruppamenti); Scandicci, Fenerbahce e Stoccarda (in qualità di migliori seconde). (Dati CEV)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...