Russia, al via i play off: nelle gare di andata successi per Kuzbass Kemerovo, Mosca e San Pietroburgo; cade il Fakel!

L’esultanza dei campioni in carica del Kuzbass Kemerovo (Foto Kuzbass Volley)

Belgorod. Nella giornata odierna sono scattati i play off tra le otto classificate fra la terza e la decima posizione della regular season, per determinare le 4 formazioni che si andranno ad aggiungere alla Lokomotiv Novosibirsk ed allo Zenit Kazan nella final six che assegnerà il titolo di campione di Russia. I campioni in carica del Kuzbass Kemerovo hanno espugnato il campo della Dinamo Lo 3 a 1 (25-20, 28-26, 21-25, 25-21). Gheorghe Cretu ha mandato in campo il Kuzbass con Igor Kobzar (7) in palleggio e l’opposto Victor Poletaev (top scorer con 21 punti realizzati) sulla diagonale, gli schiacciatori e ricevitori Evgeny Sivozhelez (13 punti di cui 3 ace) ed Anton Karpukhov (13), i centrali Mikhail Shcherbakov (9) e Dmytro Pashytsky (8), il libero Lauri Kerminen. Lo Zenit San Pietroburgo si è imposto sul campo del Belogorie Belgorod 3 a 0 (26-24, 25-20, 25-17). Tuomas Sammelvuo ha schierato lo Zenit con Roman Poroshin (1) in cabina di regia e Gyorgy Grozer (16) opposto sulla diagonale, Oreol Camejo (16) e Lukas Divis (2) in banda, Ivan Iakovlev (9 punti di cui 3 a muro) ed Ivan Philippov (9 punti di cui 3 a muro) al centro, il libero Semen Krivitchenko. La Dinamo Mosca vince in casa dello Yugra Surgut 3 a 1 (29-27, 25-16, 19-25, 25-20). La Dinamo è scesa in campo con Pavel Pankov (6 punti di cui 5 ace) in palleggio e l’opposto Maxim Zhigalov (18) sulla diagonale, gli schiacciatori e ricevitori Sam Deroo (22) e Stephen Maar (15), i centrali Ilya Vlasov (10 punti di cui 3 a muro) e Vladimir Semshchikov (6), il libero Evgeny Baranov. L’unica tra le favorite della vigilia a cadere è stato il Fakel Novy Urengoy, sconfitto (nonostante la parziale rimonta) a Krasnoyark dallo Yenisey 3 a 2 (25-19, 31-29, 22-25, 23-25, 15-13). Camillo Placì ha schierato il Fakel con Igor Kolodinskiy (1 – sostituito in sestetto da Sergey Antipkin a partire dal terzo set) in palleggio e Krisztian Padar (22) opposto sulla sua diagonale, Dmitrii Volkov (25) e Bogdan Denis (20 punti di cui 3 ace) in banda, Alexander Gutsalyuk (3) e Nikita Stulenkov (3) al centro, il libero Thomas Shoji; subentrato nel corso del match anche l’altro centrale Andrey Ananiev (4). Un risultato comunque ribaltabile la settimana prossima a Novy Urengoy. Le gare di ritorno, a campi invertiti, sono in programma tutte per sabato 21 marzo, tranne quella tra Zenit e Belogorie che si giocherà a San Pietroburgo domenica 22 marzo. (Dati Volley Service Sport Agency)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...