Logan Tom, ovvero il talento senza confini: la musa della pallavolo a stelle e strisce spegne 39 candeline!

Logan Tom con la maglia della nazionale USA (GetImages)

Napa. Se dovessimo definire la pallavolo attraverso un nome, e non un concetto, tra i tanti che potrebbero venirci in mente è facile che possa esserci quello di Logan Tom. Nata a Napa (California) il 25 maggio 1981, la fuoriclasse statunitense rappresenta l’essenza stessa del volley. Un fisico da modella distribuito su 186 cm di altezza l’ha resa una musa capace di attrarre l’attenzione anche fuori dal campo, tanto da finire in bikini sulla copertina di FHM nel 2004 e di essere inserita dalla stessa rivista tra le 100 donne più sexy del pianeta nell’anno successivo. Prima di tutto, però, in quel fisico c’è un talento pallavolistico (utilizzato anche nel beach volley) che raramente si ha il piacere di osservare sui campi di gioco, di una straordinaria schiacciatrice eccellente in difesa (miglior ricevitrice ai Mondiali del 2010) quanto efficace in attacco (miglior realizzatrice alle Olimpiadi di Pechino nel 2008). Figlia di Kristine e Melvyn (ex giocatore della NFL scomparso nel 2006), Logan Maile Lei inizia a giocare alla Highland High School (Utah), praticando anche atletica e basket. Dal 1999 al 2002 è di nuovo in California, alla Stanford University (che nel 2013 la inserirà nella sua Hall of Fame), con cui nel 2001 vince la NCAA Division I ricevendo il premio di miglior giocatrice. Un anno prima, a soli 19 anni, partecipando alla spedizione di Sydney 2000 era diventata la più giovane giocatrice nella storia della nazionale Usa di pallavolo femminile ad essere selezionata per le Olimpiadi. La prima esperienza, di una lunga serie che la portano in ogni angolo del globo, fuori dagli Stati Uniti è in Brasile (2003). Con la maglia del Minas conquista sia il Titolo nazionale che il Campionato sudamericano per Club. Approda quindi a Jesi, in Italia, alla Giannino Pieralisi. L’anno dopo è a Chieri (allenata da Giovanni Guidetti), con cui conquista la Top Teams Cup mettendo a referto 12 punti nella finale in cui la squadra piemontese supera le tedesche del Bayer Leverkusen 3 a 0. Il giro del mondo, però, è appena iniziato. Negli anni successivi la ritroviamo in Svizzera (dove vince il titolo nazionale con la maglia dello Zurigo nel 2006), Spagna, Russia, Giappone, di nuovo in Italia a Novara (2009/2010), Cina e Turchia dove, con il Fenerbahce di Ze Roberto, conquista la Champions League nel 2012. Torna in Brasile, poi di nuovo in Italia ad Ornavasso e quindi in Francia, dove con la maglia del Cannes vince il Campionato nel 2015. Seguiranno un breve ritorno in Turchia, una parentesi in Indonesia ed anche in Nuova Zelanda, dove vince il titolo nazionale con la maglia delle Harbour Raiders nel 2017. Quindi si trasferisce in Israele. Con la nazionale a stelle e strisce ha conquistato due medaglie d’argento ai Giochi Olimpici (Pechino 2008 e Londra 2012), un argento ai Campionati del Mondo (2002), 3 medaglie d’oro al World Grand Prix (2001, 2010, 2011), 2 medaglie di bronzo ed una d’argento in Coppa del Mondo, 4 ori ai Campionati nordamericani (2001, 2003, 2005, 2011). Talvolta criticata per il suo essere poco incline alle interviste, è ammirata da tutti come un esempio per la professionalità con cui si è sempre applicata alla pallavolo, a cui continua a dedicarsi completamente, nonostante gli infortuni e qualche ipotesi di ritiro che pure in passato non è mancata. Una volta ha detto: “la pallavolo è l’ultimo sport che ho praticato, e sinceramente credo che mi abbia scelto“. Un’ottima scelta, non c’è che dire. Tantissimi auguri di buon compleanno, Logan.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...