Brasile, SuperLiga: Bruno e Lucas pronti con la loro intesa a dare spettacolo anche con la maglia del Taubaté

Bruno e Lucas in azione durante la Coppa del Mondo 2019 (Immagine FIVB)

Brasile. La loro intesa, che sul campo è tra le più efficaci mai viste su un campo da gioco, nonché una delle più popolari nell’ambito della pallavolo, è pronta a regalare spettacolo anche per la stagione 2020/2021: il regista Bruno Rezende ed il centrale Lucas Saatkamp, infatti, vestiranno entrambi la maglia del Taubaté Funvic. Il primo capitolo della loro storia come compagni di squadra risale al 2005, quando tutti e due facevano parte della selezione brasiliana che aveva conquistato la medaglia d’argento al Campionato Mondiale Under 19. Da quell’anno hanno sempre giocato insieme almeno una parte della stagione. I due giocatori fanno parte della nazionale brasiliana dal 2006 ed hanno vinto numerose medaglie d’oro a livello internazionale, tra cui spiccano le Olimpiadi di Rio nel 2016, il Mondiale 2010, la Coppa del Mondo 2019. “Ogni anno nelle ultime 15 stagioni abbiamo trascorso almeno una parte del tempo giocando insieme”, ha detto Lucas durante una recente edizione del podcast di Jornada das Estrelas. “Siamo nati nello stesso anno, quindi abbiamo giocato nelle squadre giovanili e junior nello stesso periodo e poi quando siamo arrivati ​​in nazionale maggiore abbiamo avuto un percorso simile. È un grande amico ed è davvero bello averlo di nuovo come compagno di squadra”. Ed a giudicare dai loro successi passati quando giocavano insieme a livello di club, i tifosi del Taubaté possono essere entusiasti. Il regista ed il centrale sono stati compagni di squadra per la prima volta tra il 2006 e il 2010 quando, indossando la maglia del Cimed, hanno vinto tre edizioni consecutive della Superliga brasiliana (2008, 2009, 2010). Nella stagione 2015/2016 hanno messo la loro chimica al servizio di Modena, che in quella stagione ha trionfato in Campionato, Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Dopo aver trascorso così tanti anni insieme, i due sono diventati amici intimi al punto che Lucas ha scelto Bruno come padrino del figlio Theo, che di recente ha compiuto quattro anni. Il loro gioco al centro è stato uno dei marchi di fabbrica brasiliani degli ultimi dieci anni (con Lucas spesso considerato un attacante principale al pari dei laterali e dell’opposto) e presto tornerà ad esibirsi al Taubaté. “Si tratta di fidarsi l’uno dell’altro, la fiducia deve andare in entrambe le direzioni”, ha aggiunto Lucas. “Allo stesso modo in cui sa che può servirmi anche se la ricezione non è eccezionale, so che devo essere pronto perché la palla può sempre arrivarmi. La nostra chimica è fantastica ed abbiamo scherzato sul fatto che, anche se finora non ci siamo allenati insieme quest’anno, avremo giusto bisogno di un paio di giorni per essere pronti”. (Fonte: FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...