Brasile, le certezze del tecnico della nazionale Ze Roberto: “in ricezione Gabi è una delle migliori al mondo”

Gabriela Braga Guimaraes in azione durante la Coppa del Mondo 2019 (Immagine FIVB)

Brasile. L’allenatore brasiliano José Roberto Guimaraes ha ancora dieci mesi per scegliere le 12 giocatrici che rappresenteranno il Paese alle Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno, ma sembra che abbia già individuato alcune delle atlete che voleranno verso la capitale giapponese nel 2021. Alla richiesta di rivelare a quali giocatrici fosse garantito un posto nel roster brasiliano per i Giochi, l’allenatore tre volte campione olimpico allenatore nominava, salvo infortuni, Gabriela Braga Guimaraes (Gabi), Natalia Pereira e Tandara Caixeta. “Gabi è una delle migliori ricevitrici al mondo in questo momento”, ha detto Ze Roberto parlando al canale Youtube della Federazione brasiliana. “La sua percentuale di ricezione positiva nel campionato turco è stata superiore all’80%, il che è davvero impressionante, e quando hai una giocatrice che si esprime così bene a livello internazionale, fa sicuramente parte della tua squadra”. “Anche Natalia e Tandara sono giocatrici che hanno dimostrato quello che sanno fare a livello internazionale e sicuramente saranno a Tokyo se saranno sane ed in buona condizione”. Tra le giocatrici chiave che vorrebbe avere in squadra, il tecnico brasiliano ha anche menzionato la 33enne Thaisa Menezes, anche se la situazione che coinvolge la due volte campionessa olimpica è un po’ più complessa, però, visto che non gioca in Nazionale dai Mondiali 2018. Thaisa, che è stata una delle migliori giocatrici dell’ultima edizione della Superliga brasiliana, non ha chiuso le porte ad un possibile ritorno in Nazionale, ma ha più volte detto che prenderà una decisione al riguardo solo alla fine della prossima stagione per club, che giocherà con l’Itambé Minas. “Mi piacerebbe davvero che Thaisa facesse parte della squadra”, ha aggiunto Ze Roberto. “Si è ripresa da un grave infortunio al ginocchio ed ha avuto una splendida stagione di club in Superliga. Il Minas si è preso molta cura di lei ed è in ottima forma fisica. Secondo me, a muro è la miglior centrale al mondo; quindi ovviamente mi piacerebbe averla”. Del resto, la scelta del roster per le Olimpiadi, ha spiegato Ze Roberto, è un processo continuo. Mentre in alcuni ruoli è evidente l’importanza di giocatrici specifiche, in altri c’è una grande competizione. “Ci sono atlete più in evidenza in quanto sono state per alcuni anni in squadra svolgendo ruoli chiave per noi”, ha aggiunto l’allenatore brasiliano. “Ma sarà molto difficile arrivare alla selezione finale dei 12 nomi che andranno alle Olimpiadi. Comincio con un elenco più ampio di circa 60 giocatrici e parto da lì. Ci saranno sempre aperture per atlete che faranno bene nei loro club dimostrando di poter avere un grande impatto in Nazionale, per questo i prossimi mesi saranno importanti per le decisioni finali che devo ancora prendere. Speriamo che le atlete che già sono nei nostri radar rimangano sane e quelle che in questo momento non appartengono alla rosa delle candidate giochino abbastanza bene da diventare opzioni praticabili”. (Fonte: FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...