Supercoppa, festeggia ancora Conegliano: una straripante Imoco Volley supera in finale la UYBA 3 a 0!

(Immagine Imoco Volley Conegliano)

Vicenza. Sette mesi fa si erano sifdate in finale per contendersi la Coppa Italia e l’Imoco Volley Conegliano Campione del Mondo ebbe la meglio sulle farfalle allora guidate da Stefano Lavarini per quello che sembrava essere il preludio ad un finale di stagione trionfale per le pantere, lanciate verso il tricolore e con il sogno, mai così concreto, di conquistare la loro prima Champions League. Sette mesi dopo Conegliano è pressoché la stessa mentre a Busto Arsizio è cambiato tanto. Eppure la nuova UYBA di Marco Fenoglio sembra aver mantenuto le caratteristiche della scorsa stagione. Daniele Santarelli, senza Kim Hill ancora negli States, conferma il sestetto che in semifinale ha travolto Scandicci, ovvero la diagonale palleggiatore / opposto formata dalla capitana Joanna Wolosz e da Paola Egonu, le laterali Miriam Sylla e McKenzie Adams, le centrali Raphaela Folie e Robin De Kruijf, il libero Moki De Gennaro. Dall’altra parte della rete non può far diversamente Marco Fenoglio, che chiede gli straordinari alle sue ragazze dopo la semifinale vinta in due giorni contro Novara e conferma la giovanissima Asia Bonelli in cabina di regia e Camilla Mingardi opposto sulla sua diagonale, la capitana Alessia Gennari ed Ana Escamilla in banda, le centrali Jovana Stevanovic e Rossella Olivotto, il libero Giulia Leonardi. Non c’è il pubblico (salvo gruppi delle squadre, addetti ai lavori, staff tecnici e sanitari) per i noti motivi ma ci sono le telecamere di Rai Sport a portare nelle case degli italiani lo spettacolo della pallavolo italiana. L’inno di Mameli che riempie il Pala Goldoni precede l’avvio delle ostilità. Primo set. Si parte con il servizio di Folie e l’errore di Mingardi che cerca un angolo troppo stretto;  il successivo contrattacco di Adams (abile a sfruttare l’opportunità creata dal buon lavoro di contenimento del muro di Conegliano su Escamilla) conduce le pantere sul 2 a 0 in avvio. La Uyba reagisce però subito: accorcia con un pallonetto di Mingardi e pareggia i conti con l’errore diretto di Egonu (2-2). Si viaggia punto a punto fino allo strappo inaugurato dal primo muro della partita firmato da Folie che ferma Mingardi (7-5), dall’ace di Wolosz (8-5) e da un muro di Egonu: più quattro per l’Imoco (9-5). Due errori diretti (Mingardi ed Escamilla) portano le pantere a più sei (12-6). La battuta di Folie mette in crisi la ricezione di Busto e De Kruijf ne approfitta chiudendo a rete di prima intenzione (14-7). Folie difende in diagonale su Escamilla e Sylla in contrattacco va a segno in pipe (15-7); Mingardi spedisce fuori un attacco difficile con palla staccata da rete (7-16). Con il set in tasca Santarelli cambia la diagonale inserendo la palleggiatrice Giulia Gennari ed il nuovo opposto Lucille Gicquel. Anche Fenoglio inizia a pensare al secondo parziale: fuori Escamilla e dentro la giovane Bulovic. Sul 20-12 Santarelli richiama in campo la diagonale titolare. Contrattacco di Adams e nuovo massimo vantaggio Imoco: più dieci (23-13). De Kruijf in primo tempo conquista il set point (24-15) ed Egonu in pipe chiude il parziale: 25 a 16 per Conegliano. Secondo set. Si riparte con sestetti invariati, l’errore in battuta di Escamilla, il contrattacco di Adams e l’ace di Folie: 3 a 0 per le ragazze di Daniele Santarelli in apertura. Gennari contrattacca per il possibile meno uno ma viene fermata a muro da De Kruijf (4-1), che poi contrattacca (5-1). Ace di Egonu: più cinque (6-1) per le pantere e Fenoglio chiama Piccinini in difesa al posto di Escamilla. Muro di Gennari su  De Kruijf (2-6). Errore diretto di Sylla, Busto accorcia a meno tre (4-7) ma Adams ristabilisce le distanze (9-4). Muro di Folie su Olivotto: le pantere salgono a più sette (12-5). Sul 16-10 Santarelli cambia la diagonale ed inserisce anche la giovane azzurra Fahr al posto di De Kruijf. Sylla ferma a muro un contrattacco di Mingardi (18-11). Sul 19-12 torna la diagonale titolare. Contrattacco di Sylla (20-12), errore diretto di Piccinini (21-12), muro di Folie su Mingardi (22-12) ed errore diretto di Olivotto per il nuovo massimo vantaggio Conegliano: più undici (23-12). Egonu conquista il set point (24-13) e (dopo due punti consecutivi di Mingardi) chiude poi il parziale sul 25 a 15: 2 set a 0 per le pantere. Terzo set. Per la UYBA c’è Herrera Blanco in campo al posto di Stevanovic. L’errore di Folie al servizio apre le danze della terza frazione, Adams pareggia i conti: 1 a 1. Attacco in rete di Adams e pestata di Egonu da seconda linea: 5 a 2 Busto in apertura. Ace di De Kruijf (4-5). l’Imoco trova la parità con il fallo di formazione fischiato alle farfalle (6-6) e poi sorpassa con il contrattacco di Sylla. Errore diretto di Escamilla (7-9) che viene sostituita da Bulovic. Il muro di Conegliano tiene Mingardi e Folie va a segno in contrattacco (10-7). Muro di Adams su Olivotto e più cinque Imoco (12-7). Bulovic accorcia in contrattacco (9-12), ma Gennari prima commette un errore diretto e subito dopo subisce il muro di Egonu (9-15). Il muro delle pantere contiene Bulovic e De Kruijf non spreca la ricostruzione (18-10), poi il muro a due sull‘attacco in pipe delle farfalle ritocca il massimo vantaggio: più nove Imoco (19-10). Un altro fallo di posizione vale il più dieci (21-11). Il muro di Olivotto su Sylla (14-22) rende il passivo meno severo. Folie conquista il match point (24-15) e l’errore di Olivotto chiude i giochi: 25 a 15 per l’Imoco Volley Conegliano che conquista la Supercoppa Italiana (la quarta della sua storia) per la terza volta consecutiva. Si chiude sulle note del ‘Nessun Dorma’, perchè “vincerò” è il grido che meglio di ogni altro può descrivere la fame di successi di questo formidabile gruppo. Folie è l’MVP. Sylla ai microfoni di Rai Sport: “Volevamo riprendere da dove avevamo lasciato”. E ci sono riuscite. Bravissime ragazze. Paolone Sartori, lassù, festeggia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...