La Dinamo Kazan ed i 17 anni di Tatiana Kadochkina: “voglio dimostrare di meritare il posto in squadra”

(Immagine Volleyball club Dinamo Ak-Bars Kazan)

Kazan. Intervistata da Sport Express, la giovane attaccante della Dinamo-Ak Bars Kazan Tatiana Kadochkina (nata ad Orenburg il 21 marzo del 2003, 192 cm di altezza) ha parlato della stagione in corso, del suo ruolo e degli obiettivi della squadra. Di seguito un estratto delle sue parole: “…La nostra squadra ha sempre delle possibilità, in qualsiasi competizione. Gli obiettivi sono ambiziosi. Per noi la Coppa di Russia è un torneo molto importante, quindi vogliamo arrivare in fondo…Il momento è davvero molto difficile adesso, durante la pandemia non è chiaro come lavorare, si puo restare chiusi da un momento all’altro…Grazie a Dio ora è tornanata la pallavolo: le partite, la Coppa, la Supercoppa. La vita sta migliorando. Non è facile, ma possiamo gestirlo. Cerchiamo di non pensare al coronavirus, di non preoccuparci. Non dipende da noi. Abbiamo i nostri obiettivi e li raggiungeremo in ogni caso…Onestamente, è stato difficile giocare senza Startseva, perché lei è davvero la leader, la palleggiatrice titolare. Ci ha supportato anche da remoto nelle trasferte. Ha scritto molto nella nostra chat. Quando era nello spogliatoio dava molti consigli, soprattuto ad Elizaveta Popova. Non importa se gioca o meno, Startseva è sempre con noi. Ma Elizaveta l’ha sostituita con ottimi risultati, quindi siamo state in grado di far fronte a questa situazione. Ciascuna ha cercato di dare un po’ di più di quanto poteva. Ora è tornata e questa è una grande felicità per tutta la squadra, la stavamo aspettando da molto tempo. Spero che si riprenda completamente e che il nostro gioco possa solo migliorare. È una persona molto leggera, emotiva e persino fragile. Ci aiuterà sempre, ci dirà cosa è necessario al momento giusto. Una volta tornata in campo, è diventato molto più facile giocare…Sin dalle giovanili ero una leader, gli allenatori avevano fiducia in me. Ho sempre cercato non solo di portare punti, ma anche di sostenere moralmente la squadra. Anche alla Dinamo-Ak Bars ci provo, anche se abbiamo ragazze più mature: Evgeniya Startseva ed Irina Koroleva. Finora, sono state loro ad assumersi le principali responabilità. Cerco di essere una persona positiva che faccia sorridere nei momenti difficili. Ed aiutare nel gioco, ovviamente…Nella prima stagione ero un po’ emozionata, la pallavolo professionistica è di un livello completamente diverso rispetto a quella giovanile. Allora non c’era pressione come adesso. Ma le aspettative non mi spaventano, sono pronta a lavorare ancora di più. Se me lo chiedono, al contrario, sono solo contenta. Voglio dimostrare di essere un’ottima giocatrice professionista e di meritare il posto in squadra…”. (Fonte: Volleyball club Dinamo Ak-Bars Kazan e Sport Express)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...