Monica De Gennaro: “dopo Rio avevo perso la fiducia, volevo rimettermi in piedi e mi sono allenata di più”

Monica De Gennaro durante i Mondiali 2018 (Immagine FIVB)

Di seguito il testo di un articolo pubblicato oggi sul portale della Federazione Internazionale della Pallavolo. Il libero italiano Monica De Gennaro è considerata da molti come una delle migliori giocatrici del decennio, una reputazione che si è guadagnata dopo molte ore di allenamento ed un’etica del duro lavoro. La carriera della 33enne è stata costellata di numerose vittorie ed anche di alcune sconfitte. Ma le sfide di un torneo in particolare le sono state utili per arrivare dove si trova ora. E quella motivazione è stata la frustrante spedizione italiana ai Giochi Olimpici di Rio 2016. La primissima apparizione dell’Italia ai Giochi Olimpici è stata a Sydney 2000. Le azzurre hanno partecipato a tutte le successive edizioni della rassegna a cinque cerchi da allora in poi, ed a Rio avevano grandi aspettative. In quel torneo, però, la squadra di coach Marco Bonitta ha conquistato una sola vittoria su cinque partite giocate. De Gennaro è rimasta delusa dal risultato, ma alla fine è riuscita a raccogliere i pezzi ed a ritrovare la determinazione. “Rio 2016 non è stata una grande Olimpiade per noi, poiché avevamo una spinta molto forte e grandi speranze di ottenere buoni risultati. Dopo quel torneo, ho perso la mia fiducia ed ho sentito davvero di non essere all’altezza delle aspettative. Tuttavia, volevo rimettermi in piedi, quindi ho lavorato su quei sentimenti negativi e mi sono spinta ad allenarmi di più”. Con una rinnovata convinzione di poter tenere testa alle migliori giocatrici di questo sport, è diventata una leader per le sue compagne di squadra più giovani ed insieme hanno creato una meravigliosa collaborazione in attacco e difesa che ha portato a diversi significativi risultati negli anni successivi a Rio, inclusa una medaglia d’argento al Campionato del Mondo del 2018 in Giappone. Indossare la maglia della nazionale italiana è sempre stato per De Gennaro un grande motivo di orgoglio. I suoi successi con il club Imoco Volley Conegliano, tuttavia, aiutano anche a definire la sua attuale carriera. “Mi sento onorata ogni volta che rappresento il mio Paese nelle competizioni internazionali. Ogni evento è memorabile per me perché giochiamo ogni partita con lo spirito e il desiderio giusti, il tutto per onorare la bandiera sulla maglia che indossiamo. Anche il Campionato Mondiale per Club dello scorso anno in Cina è stato memorabile. Era la prima volta che l’Imoco Conegliano partecipava e sapevamo di avere una buona squadra. È stata una corsa indimenticabile perché eravamo forti. Ci ha dato una gioia unica essere lì e conquistare il titolo”. L’attuale profondità del talento dell’Italia è innegabile, De Gennaro è l’eroe non celebrato che lega difesa e attacco. La sua partner di fiducia è la 21enne Paola Egonu, che in nazionale e nel club è una macchina da punti certificata. “È un onore essere sua amica ed avere il privilegio di giocare con lei all’Imoco ed in Nazionale. Merita tutti i premi che ha ricevuto. Paola è una bravissima persona e fa del suo meglio per raggiungere gli obiettivi che si è posta. È molto sensibile e tranquilla ma si trasforma in una pantera quando è in campo per giocare. È un talento raro che sta scrivendo pagine importanti della nostra storia. Lei è il futuro di questo sport”. De Gennaro si descrive come “testarda, laboriosa, determinata, generosa, lunatica, esigente, protettiva, tenace, introversa e onesta”. (Fonte: FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...