CEV: Giovanni Guidetti, Svetlana Ilic e Gert Van de Broek svelano la loro formazione ideale dell’ultimo decennio

Francesca Piccinini con la maglia della Foppapedretti Bergamo (Immagine CEV)

Lussemburgo. Il portale della CEV ha riproposto un’intervista (dello scorso maggio) di James Fielden a Giovanni Guidetti, Svetlana Ilic e Gert Van de Broek per selezionare la formazione femminile ideale delle giocatrici europee dell’ultimo decennio. Queste le scelte ed un estratto dei loro commenti riportati sul sito della Confederazione Europea della Pallavolo. Libero – Monica De Gennaro (Ita). Svetlana Ilic: “Vedendo i nomi dalla rosa delle candidate non credo che faremmo un errore scegliendo nessuna di queste giocatrici. In Monica ho visto qualcosa di molto speciale, che da un ruolo difensivo è in grado di cambiare la fase del gioco. È unica, si può fare affidamento su di lei e così è stato negli ultimi dieci anni. Sono una sua grande tifosa”. Gert Van de Broek: “Questa è per me la scelta più semplice. Penso che se lo chiedi a 100 allenatori, credo che il 99% la sceglierà. È un ruolo difficile in cui giocare, ma a lei piace davvero. Se mostriamo i suoi video alle giovani giocatrici le motiverebbe e darebbe loro fiducia nel provare a giocare in modo simile a lei”. Giovanni Guidetti: “Penso che stia facendo un ottimo lavoro per il suo club e per la Nazionale. Purtroppo non l’ho mai allenata ma ho giocato tante volte contro di lei ed ho sempre ammirato le sue azioni in campo. Ha un grande coraggio nell’impostare anche palle veloci, per cui è un libero molto completo. Senza dubbio è la mia scelta”. Schiacciatrice – Francesca Piccinini (Ita). Gert Van de Broek: “Il suo curriculum è assolutamente incredibile, non ci sono molte giocatrici che possono competere. È la scelta perfetta per la squadra del decennio”. Giovanni Guidetti: “Chi potrebbe vincere più di lei, probabilmente nessuno! La sua bacheca di medaglie è incredibile sia a livello di nazionale che di club. Stiamo facendo la squadra del decennio e lei non può essere eliminata”. Schiacciatrice – Gozde Kirdar (Tur). Svetlana Ilic: “Lei è la giocatrice che può fare il lavoro che non è così visibile ma è il duro lavoro, che per gli allenatori è molto importante. Non c’è possibilità di dire che non meriti questa posizione”. Gert Van de Broek: “È la mia prima scelta. La sua motivazione e la leadership nel team erano eccezionali”. Giovanni Guidetti: “Un personaggio straordinario e capitano della squadra, prima di tutto un esempio per tutti, che spingeva di più in ogni allenamento senza mollare mai. Una giocatrice come lei è un must assoluto nella squadra del decennio”. Centrale – Maja Poljak (Cro). Giovanni Guidetti: “Per me era davvero qualcosa di diverso. Il modo in cui riusciva a cambiare la partita a muro, ha fatto davvero paura alle avversarie. Un muro da lei significava 2-3 punti a set perché nessuna aveva poi il coraggio di attaccare contro di lei. È la mia prima scelta!”. Centrale – Milena Rasic (Ser). Giovanni Guidetti: “La sto allenando ed abbiamo vinto praticamente tutto insieme e lei anche con la nazionale ha vinto praticamente tutto. È una grande muratrice ed anche una grande attaccante, quindi la sua capacità di combinare entrambe queste cose mi fa scegliere lei”. Svetlana Ilic: “Sono d’accordo con tutto quello che Giovanni ha detto su entrambe le centrali selezionate, danno tanto alle loro squadre nel loro ruolo. Sono giocatorici eccezionali, le conosco entrambe e sono anche persone fantastiche”. Palleggiatrice – Maja Ognjenovic (Ser). Svetlana Ilic: “Abbiamo una vasta gamma di giocatrici tra cui scegliere, ma per me quella che deve essere selezionata è Maja”. Gert Van de Broek: “Sono pienamente d’accordo, può giocare veloce, alto, adattando i suoi schemi alle giocatrici della sua squadra, quindi sono pienamente d’accordo con questa scelta”. Giovanni Guidetti: “Ha dimostrato di saper giocare veloce, alto e di adattarsi molto velocemente a qualsiasi tipo di gioco. Sa adattarsi molto bene sia per la nazionale che per il suo club ed ha vinto praticamente tutto in entrambi i casi, dimostrando una grande leadership”. Opposta – Tijana Boskovic (Ser). Svetlana Ilic: “Questa è una delle decisioni più difficili considerando i nomi che dobbiamo scegliere, ma il mio voto va a Boskovic. È una giocatrice completa in ogni dettaglio, incredibile in quello che sa fare in tutti gli aspetti del gioco”. Gert Van de Broek: “L’impatto di Boskovic ed Egonu sul gioco, nonostante siano così giovani, è assolutamente incredibile. Scegliere tra queste due è estremamente difficile. Penso che se noi dovessimo fare questa scelta nei prossimi dieci anni sarà Egonu perché ha tanti margini di miglioramento mai visti nella pallavolo. Tuttavia in questo momento Boskovic ha già vinto tanto, è molto completa ed in questo momento più forte in difesa. Quindi credo che in questo momento sceglierla sia la decisione giusta”Giovanni Guidetti: “Tutti parlano dell’attacco di Boskovic, ma anche la sua difesa è unica. Quindi la mia scelta per questo decennio è Boskovic senza alcun dubbio”. Di seguito il link per vedere l’intero dibattito: https://www.youtube.com/watch?v=-1NZnqzWN0s&feature=emb_logo. (Fonte: CEV)

Monica De Gennaro con la maglia dell’Italia (Immagine FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...