Leggende della Pallavolo, Kim Hill dal Mondiale in Italia alle Olimpiadi di Rio: “una carriera divertente“

Kimberly Hill (Immagine FIVB)

Di seguito la sintesi e traduzione di un articolo pubblicato sul portale della Federazione Internazionale della Pallavolo. Intervistata dalla FIVB, la stella americana Kimberly Hill (nata a Portland il 30 novembre del 1989, 193 cm di altezza) ha detto: “Penso che descriverei la mia carriera come davvero divertente. Sono stata fortunata a poter giocare in club con allenatori davvero fantastici e grandi compagne di squadra, molte delle quali sono diventate tra le mie più care amiche. È stata un’avventura incredibile. I risultati della mia carriera di cui sono più orgogliosa sono la medaglia olimpica (il bronzo vinto con gli Usa a Rio nel 2016), la vittoria ai Mondiali nel 2014 ed il Campionato del Mondo per Club vinto con l‘Imoco Volley Conegliano la scorsa stagione“. La 31enne originaria dell‘Oregon è stata autrice di tante brillanti prestazioni ai Campionati del Mondo nel 2014, che hanno aiutato gli Stati Uniti a conquistare la medaglia d’oro per la prima volta nella loro storia (3 a 1 in finale sulla Cina). “Non ho molti ricordi specifici, ma segnare l’ultimo punto ai Mondiali del 2014 è uno dei miei preferiti“. In quell’edizione gli USA hanno vinto 11 delle 13 partite giocate e Kim Hill è andata in doppia cifra in 9 occasaioni, compresa la finale nella quale, con 20 punti realizzati, è stata la miglior marcatrice della formazione statunitense. Che fosse titolare o partisse dalla panchina, ha dato un enorme contributo alla vittoriosa spedizione della nazionale a stelle e strisce, mettendo a segno un totale di 159 punti (135 attacchi, 10 muri e 14 ace). Hill ha poi realizzato il sogno di ogni atleta, ovvero prendere parte ai Giochi Olimpici. Averlo fatto, a Rio de Janeiro (2016), davanti a familiari ed amici, ha detto, ha reso quell’evento il più memorabile della sua carriera. “La mia famiglia ha seguito religiosamente le Olimpiadi per tutto il tempo, quindi poter vivere tutto questo è stato indimenticabile, e poter giocare per una medaglia olimpica davanti alla mia famiglia è stato incredibilmente speciale“. Kimberly è stata la terza miglior realizzatrice degli Stati Uniti con 95 punti (di cui 80 attacchi, 6 muri e 9 ace), entrando nella lista delle 10 migliori realizzatrici delle Olimpiadi di Rio 2016, concluse con la medaglia di bronzo al collo, insieme alle compagne di squadra Foluke Akinradewo e Jordan Larson. E, ultimo ma non meno importante nella sua lista dei momenti salienti, a livello di club, Hill ha contribuito al primo successo dell’Imoco Volley Conegliano al Mondiale per Club nel 2019, entrando anche in questa occasione tra le prime 10 marcatrici del torneo. (Fonte: FIVB)

Kimberly Hill (Immagine usavolleyball.org)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...