Tokyo 2020: “essere qui è una gioia”; dopo l’argento di Rio nel 2016, Lupo e Nicolai sognano un’altra impresa

Paolo Nicolai e Daniele Lupo sul podio di Rio, nel 2016, con la medaglia d’argento (Immagine FIVB)

Di seguito la sintesi e traduzione di un articolo pubblicato in data odierna sul portale della Federazione Internazionale della Pallavolo. Una delle coppie più esperte nel beach volley internazionale, gli italiani Paolo Nicolai e Daniele Lupo, non vedono l’ora di iniziare la loro avventura ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La coppia allenata da Matteo Varnier si era qualificata già nel settembre 2019, vincendo il torneo di qualificazione al Tokyo Beach Volley a Haiyang, in Cina. Medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio 2016, sarà una delle squadre da battere in Giappone. Paolo Nicolai: “E’ un grande orgoglio essere qui, esserci qualificati per la terza volta alle Olimpiadi è qualcosa di estremamente importante per noi. Ora vogliamo solo giocare davanti ai cinque anelli olimpici. È sempre una sensazione speciale. Siamo consapevoli che il percorso sarà difficile; ci sono coppie che in questo momento hanno dimostrato di essere un po’ più avanti di noi, ma l’esperienza insegna che un torneo olimpico è completamente diverso. Essere già stato a un torneo olimpico è un vantaggio secondo me. Siamo qui per vincere tutte le nostre partite. Inizieremo tutte le nostre partite con la voglia di vincere e cercheremo di arrivare fino in fondo. Ma il campo di quest’anno è più competitivo che mai”. Daniele Lupo: “Essere qui è una sensazione fantastica. La location è molto bella e io e Paolo non vediamo l’ora di scendere in campo. Giochiamo insieme da undici anni. Per noi sarà la terza Olimpiade, questo può essere un piccolo vantaggio. Esserci classificati secondi a Rio non è un peso. Al contrario, è un piacere e un onore. Non vediamo l’ora di giocare e cercheremo di dare il massimo. Non sottovaluteremo nessuno in questo torneo, ma non avremo nemmeno paura. La mia filosofia è divertirmi sempre giocando, non dimenticare mai che essere qui è una gioia”. Alle parole dei due atleti fanno eco quelle del loro allenatore Matteo Varnier: “Sono molto emozionato e felice di essere qui per vivere questa esperienza. Per me è la terza Olimpiade (due come primo allenatore, una come assistente). Paolo, Daniele ed io siamo più di una squadra ora. Possiamo dire che siamo una famiglia. Conoscerci così bene da tanti anni può essere un vantaggio e potrebbe essere un punto a nostro favore quando saremo costretti ad affrontare momenti difficili in un torneo come questo. Dal punto di vista tecnico queste Olimpiadi secondo me saranno molto complicate perché qui ci sono davvero tante squadre che possono dire la loro. Il livello tecnico negli ultimi anni è cresciuto molto. Certo, anche noi siamo tra i favoriti e siamo consapevoli che ci sono aspettative da questo punto di vista”. (Fonte: FIVB)

Daniele Lupo e Paolo Nicolai (Immagine FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...