Challenge Cup: trionfa la Savino Del Bene Scandicci (Antropova, MVP)

Paolo Nocentini festeggia con la squadra (Immagine Savino Del Bene Scandicci)

Scandicci. Dopo la netta affermazione di sette giorni fa in Spagna nella finale d’andata di Challenge Cup, la Savino Del Bene (imbattuta nella competizione) scende in campo tra le mura amiche del Pala Rialdoli di Scandicci per regalare al Patron Paolo Nocentini ed a tutta la città il primo trofeo europeo nella storia del Club toscano. Dopo lo 0-3 dell’andata, per raggiungere l’obiettivo bastano due set. Massimo Barbolini schiera le padrone di casa con la capitana Ofelia Malinov in cabina di regia ed Ekaterina Antropova opposta sulla diagonale, Natalia Pereira ed Elena Pietrini in banda, Sara Alberti e Marina Lubian al centro, Brenda Castillo libero. Juan Diego Garcia Diaz risponde mandando in campo le ospiti del La Laguna Tenerife con la palleggiatrice Patricia Aranda Munoz e l’opposta Belly Bhella Nsungimina, le schiacciatrici e ricevitrici Lisa Jeanpierre e Lisbet Arredondo, le centrali Jessica Wagner e Jenelle Andrea Ola Jordan, il libero Patricia Llabres. Si gioca davanti ad 820 spettatori. Primo set. Una difesa di Castillo crea le premesse per il contrattacco in diagonale di Elena Pietrini (3-1). Il muro di Sara Alberti porta la Savino Del Bene in avvio sul 4 a 1. Sotto l’incessante sostegno dei Road Runners la formazione toscana fa valere subito la netta superiorità tecnica e fisica. Ace di Marina Lubian (12-6). Muro di Sara Alberti (15-7). Ekaterina Antropova sale altissima sopra le mani del muro avversario e, attaccando un pallone profondo, regala alle padrone di casa il set point (24-11): il primo tempo di Marina Lubian chiude la frazione inaugurale sul 25 a 12. Secondo set. A metà parziale, coach Barbolini cambia la diagonale palleggiatrice/opposta inserendo Letizia Camera e Louisa Lippmann. Servita da Letizia Camera, Louisa Lippmann appena entrata va a segno con un potente attacco in diagonale (16-10). Due muri consecutivi (Lubian e Lippmann) ed il successivo contrattacco dell’opposta tedesca portano la Savino Del Bene al più nove (19-10). Rientra in campo la diagonale titolare. Il muro di Natalia Pereira vale il set point (24-12), quello della MVP Ekaterina Antropova (25-12) consegna la Challenge Cup a Scandicci. Terzo set. Nonostante il successo acquisito, la Savino Del Bene ha il merito di tenere alta la concentrazione. Si riparte con due novità: Francesca Napodano sostituisce Castillo e Benedetta Bartolini prende il posto di Alberti. È propio la giovane centrale ad inaugurare la terza frazione con un muro vincente. Grande difesa di Natalia Pereira, Napodano veste i panni della palleggiatrice e serve Antropova che gioca con le mani del muro avversario mettendo a segno il punto del 5 a 1. Dopo uno spettacolare diagonale stretto di Elena Pietrini (10-3), Ekaterina Antropova va a segno con un ace (11-4). Indre Sorokaite prende il posto di Natalia, Ana Beatriz Correa quello di Lubian. Muro della capitana Ofelia Malinov (14-5). Veronica Angeloni prende il posto di Elena Pietrini. Spettacolare alzata ad una mano di Malinov per Sorokaite che realizza il punto del 16 a 7. Un errore al servizio delle spagnole regala il match point alla formazione toscana (24-9): Veronica Angeloni chiude il match sul 25 a 10 con un grande attacco da posto quattro. È il primo trionfo europeo di Scandicci, il decimo in carriera per coach Massimo Barbolini. Il tabellino: Savino Del Bene Scandicci – CV Tenerife La Laguna 3 a 0 (25-12, 25-12, 25-10 in 63 minuti di partita). Scandicci: Ofelia Malinov (3, di cui 1 a muro), Ekaterina Antropova (11, di cui 1 ace e 2 muri vincenti), Natalia Pereira (3, di cui 1 a muro, con il 64% di ricezione positiva ed il 55% di perfetta), Elena Pietrini (top scorer con 13 punti realizzati, di cui 1 muro vincente, il 63% in attacco e l‘83% di ricezione positiva), Sara Alberti (8, di cui 4 a muro ed il 50% in attacco), Marina Lubian (5, di cui 1 ace e 2 muri vincenti), Brenda Castillo (67% di ricezione perfetta); subentrate: Benedetta Bartolini (4, di cui 2 a muro – titolare nel terzo set al posto di Alberti), Francesca Napodano (67% di ricezione perfetta – titolare nel terzo set al posto di Castillo), Louisa Lippmann (3, di cui 1 muro vincente ed il 67% in attacco), Letizia Camera, Indre Sorokaite (4, con il 67% in attacco), Veronica Angeloni (1) ed Ana Beatriz Correa. Tenerife: Patricia Aranda Munoz, Belly Bhella Nsungimina (2), Lisa Jeanpierre (2), Lisbet Arredondo (4, di cui 1 ace), Jessica Wagner (8, di cui 1 al servizio), Jenelle Andrea Ola Jordan (8, di cui 3 a muro), Patricia Llabres (56% di ricezione positiva); subentrate: Lucia Prol, Cristina Perez, Paola Martinez Vela e Daysa Delgado Von Dongen. Ace: 2 a 2. Muri: 14 a 3 Scandicci. Ricezione positiva: 61% Scandicci, 45% Tenerife. Attacco: 53% Scandicci, 22% Tenerife. MVP: Ekaterina Antropova. (Dati: CEV)

La capitana Ofelia Malinov e la MVP Ekaterina Antropova (Immagine Galbiati Anatrini / CEV)
La Savino Del Bene Volley Scandicci (Immagine Galbiati Anatrini / CEV)
La capitana Ofelia Malinov (Immagine Galbiati Anatrini / CEV)
La Challenge Cup (Immagine Galbiati Anatrini / CEV)
La Savino Del Bene Volley Scandicci (Immagine Galbiati Anatrini / CEV)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...