Qualificazioni alla VNL, l’Italia cala il poker: 3 a 1 al Brasile

Paola Egonu in attacco (Immagine FIVB)

Brasilia. Si conclude nel migliore dei modi la seconda settimana di qualificazioni alla fase finale della Volleyball Nations League 2022 dell’Italia: con il successo per 3 set ad 1 (25-17, 25-15, 14-25, 25-14) sulle padrone di casa del Brasile, le Azzurre lasciano il Sudamerica con quattro vittorie in altrettante partite giocate. Italia: Ofelia Malinov (4 punti a muro), Paola Egonu (top scorer con 22 punti realizzati, di cui 2 muri vincenti); Caterina Bosetti (7, di cui 1 a muro), Alice Degradi (10); Sara Bonifacio (10, di cui 7 muri vincenti), Marina Lubian (7, di cui 1 al servizio ed 1 a muro); Monica De Gennaro; subentrate: Anastasia Guerra (1), Francesca Bosio ed Eleonora Fersino. CT: Davide Mazzanti. Brasile: Macris (1 muro vincente), Kisy Nascimento (12); Gabi (8), Priscila Daroit (4, di cui 2 ace); Ana Carolina Da Silva (9, di cui 1 ace e 2 muri vincenti), Diana Duarte (5, di cui 2 al servizio e 2 a muro); Victoria Nyeme; subentrate: Julia Isabelle Bergmann (8), Ana Cristina De Souza (2), Rosamaria Montibeller (1) e Lorena. CT: Ze Roberto. Ace: 5 a 1 per il Brasile. Muri: 15 a 5 per l’Italia. Di seguito le dichiarazioni rilasciate da coach Mazzanti nell’immediato dopo gara: “Abbiamo fatto davvero una partita incredibile mettendo pressione al servizio, facendo benissimo in muro difesa e tenendo alla grande il cambio palla. Sono davvero felice di chiudere questa pool con una vittoria così importante ed una prestazione del genere. Questo è un messaggio molto importante per noi perché questa vittoria ci dice che siamo una squadra forte e che continuando a lavorare come stiamo facendo e dobbiamo, potremo migliorare sempre più acquisendo consapevolezza anche se lo spazio per allenarci è poco. Le partite diventano fondamentali e queste vittorie velocizzano il nostro percorso di crescita. L’ambiente era fantastico e spesso quando la cornice è così le ragazze dipingono bene il quadro, questa squadra è tosta ed oggi l’ha dimostrato. Lasciamo Brasilia con quattro vittorie, il massimo che potevamo fare, ma non dobbiamo assolutamente fermarci ma anzi lavorare ancora di più per poi chiudere altrettanto bene con la tappa di Sofia. In questo momento di grande gioia per la vittoria vorrei dedicare un pensiero alle famiglie dei tecnici Enrica Macci e Serena Orsillo, tragicamente scomparse mentre si recavano al corso di secondo grado a Chianciano Terme. Alle loro famiglie va il nostro più sentito abbraccio in un momento molto difficile“. (Fonti: FIVB e FIPAV)

Julia Isabelle Bergmann in attacco (Immagine FIVB)
L’Italia (Immagine FIVB)
Gabi e Victoria Nyeme (Immagine FIVB)
Davide Mazzanti (Immagine FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...