VNL, qualificazioni: l’Italia chiude al primo posto la fase preliminare

L’Italia (Immagine FIVB)

Danzica. Ultima giornata di qualificazioni alla fase finale della Volleyball Nations League e decima vittoria (su dodici incontri disputati) per l’Italia, che supera 3 a 0 (25-23, 26-24, 25-21) l’Olanda guadagnandosi il primato nel girone. Ferdinando De Giorgi ha mandato in campo gli Azzurri con il palleggiatore Simone Giannelli (1 punto per il capitano) e l’opposto Ivan Zaytsev (11), i laterali Alessandro Michieletto (14, di cui 3 al servizio e 2 a muro) e Daniele Lavia (15), i centrali Simone Anzani (5, di cui 2 a muro) e Roberto Russo (2), il libero Fabio Balaso; subentrati: Gianluca Galassi (6, di cui 1 ace e 2 muri vincenti – titolare dal secondo parziale al posto di Russo) e Leonardo Scanferla. I migliori realizzatori della selezione olandese guidata da Roberto Piazza sono stati il capitano Nimir Abdel-Aziz (15) e Thijs Ter Horst (10). Ace: 5 a 4 per l’Olanda. Muri: 6 a 5 per l‘Italia. Queste le parole del capitano Simone Giannelli a fine gara: “Abbiamo giocato una partita discreta, non sono contentissimo per il gioco mostrato, possiamo fare meglio, ma un po’ di stanchezza si è fatta sentire dopo 3 week di VNL. Di fronte avevamo una signora squadra come l’Olanda, siamo stati bravi nel secondo set ancora una volta a rimanere attaccati alla gara e a conquistare il set. Bravi, ma ora si resetta tutto e si pensa a Bologna. Il bilancio è sicuramente positivo ma non solo per le vittorie, a volte bisogna non guardare al risultato. Abbiamo avuto buoni spunti nelle sconfitte con Francia e Giappone, quelle gare ci hanno dato tanto nella nostra crescita. Ora testa alle Finals senza più pensare a ciò che è stato, qualche giorno per mettere benzina nelle gambe e si riparte. Siamo contentissimi di giocare le Finals in casa, ci arriviamo non perché la organizziamo ma perché ce le siamo conquistate sul campo. Ora ci godremo il nostro pubblico, abbiamo voglia di viverli. Come ho già detto gioiamo insieme e soffriamo insieme”. Chiude al secondo posto la Polonia (Bartosz Kurek 23, Kamil Semeniuk 13) di Nikola Grbic, che supera 3 a 1 (25-14, 25-23, 23-25, 25-17) la Slovenia (Toncek Stern 20). Gli Stati Uniti (Torey Defalco 28, David Smith 14) di John Speraw si sono aggiudicati la maratona di giornata: 3 a 2 (29-27, 22-25, 20-25, 25-13, 17-15) all’Argentina (Luciano Palonsky 24). Travolgente affermazione della Francia (Stephen Boyer 19, Trevor Clevenot 12) di Andrea Giani, che liquida 3 a 0 (25-16, 25-12, 28-26) l’Australia (Beau Graham 6). Netta affermazione anche per il Brasile (Darlan Souza Ferreira 19, Ricardo Lucarelli 9) di Renan Dal Zotto: 3 a 0 (25-23, 25-23, 25-22) al Giappone (Yuji Nishida 17). La classifica finale delle qualificazioni: 1 – Italia (10 vittorie, 31 punti); 2 – Polonia (10, 31); 3 – Stati Uniti (10, 27); 4 – Francia (9, 28); 5 – Giappone (9, 27); 6 – Brasile (8, 24); 7 – Iran (7, 20); 8 – Olanda (6, 17); 9 – Argentina (5, 18); 10 – Slovenia (5, 15); 11 – Serbia (5, 14); 12 – Germania (4, 10); 13 – Cina (3, 9); 14 – Bulgaria (2, 9); 15 – Canada (2, 6); 16 – Australia (1, 2). Questi gli accoppiamenti dei quarti di finale che, tra il 20 ed il 21 luglio, daranno il via alla Final Eight di Bologna: Italia (1) – Olanda (8), Polonia (2) – Iran (7), Stati Uniti (3) – Brasile (6) e Francia (4) – Giappone (5). Il 23/07 si disputeranno le semifinali, il 24/07 le finali. (Fonti: FIVB e FIPAV)

La Polonia (Immagine FIVB)
La Francia (Immagine FIVB)
Il Brasile (Immagine FIVB)
Gli Stati Uniti (Immagine FIVB)
L’Italia (Immagine FIVB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...