CEV, Europei Under 21: seconda vittoria per l’Italia

L’Italia (Immagine Mancini / CEV)

Cerignola. Seconda partita e seconda vittoria per l’Italia ai Campionati Europei Femminili Under 21: 3 a 0 (25-9, 25-14, 25-19) il punteggio con cui le Azzurrine hanno liquidato l’Austria in appena 68 minuti di partita. Luca Pieragnoli ha schierato l’Italia con Valentina Bartolucci (4, di cui 1 al servizio ed 1 a muro) in cabina di regia e Bintu Diop (top scorer con 12 punti realizzati, di cui 1 ace, 1 muro vincente ed il 53% in attacco) opposta sulla diagonale, Loveth Omoruyi (11, con il 61% in attacco ed il 70% di ricezione positiva) ed Alice Nardo (10, di cui 2 ace, 3 muri vincenti ed il 50% in attacco) in banda, Linda Nwakalor (6, di cui 1 a muro) ed Emma Graziani (5, di cui 1 ace, 2 muri vincenti ed il 67% in attacco) al centro, Martina Armini; subentratre: Sofia Monza (titolare nel terzo set al posto di Bartolucci), Alessia Bolzonetti (5, di cui 1 a muro ed il 50% di ricezione positiva – titolare nel terzo set al posto di Nardo), Giulia Marconato (1 – titolare nel terzo set al posto di Graziani), Giorgia Frosini (3, di cui 1 a muro), ed Emma Cagnin (1). La migliori realizzatrici della selezione austriaca sono state Julia Trunner (7) e Valentina Mogg (5). Ace: 5 a 3 per l’Italia. Muri: 10 a 2 per l’Italia. Queste le parole di coach Pieragnoli a fine gara: “I successi fanno sempre bene, a prescindere dall’avversario. Ogni giorno è bello mettersi in gioco cercando di migliorare il gioco. Mi sembra che questa sera, a prescindere da chi avevamo davanti, abbiamo tessuto delle buone trame, ci sono state delle belle azioni e delle belle giocate. Siamo contenti perché ogni giorno riusciamo a mettere un pezzettino in più in questo mosaico. Ora iniziano gli impegni più importanti e speriamo di continuare su questa strada. Vedo le ragazze convinte, fiduciose, come lo sono io. Tutte, quando sono chiamate a scendere in campo, stanno rispondendo in maniera ottimale dando qualità e questo fa bene a tutti noi. L’importante è che riusciamo a giocare come vogliamo, che andiamo in campo con l’idea di prenderci le nostre responsabilità e con la voglia di osare nelle giocate. Perché credo che alla lunga questa cosa dia sempre risposte positive”. Nella Pool 1 (la stessa delle Azzurrine), la Serbia ha travolto l’Ucraina 3 a 0. Nella Pool 2, nette affermazioni per la Polonia (3 a 0 alla Turchia) e per la Danimarca (3 a 0 a Israele). (Fonti: Cev e Fipav)

L’Italia (Immagine Mancini / CEV)
L’Italia (Immagine Mancini / CEV)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...